Giovane suicida, la tragedia che unisce Ariano e Cervinia

0
Giovane suicida, la tragedia che unisce Ariano e Cervinia

L’ennesima tragedia di cui non vorremmo più leggere. Ancora un giovane, giovanissimo suicida. La notizia diffusa nell’arco della giornata, coinvolge il Nord e il Sud: Cervinia dove il giovane si è impiccato, Ariano il paese che lo piange stringendosi intorno all’immane dolore della famiglia

L’ultima tragedia irpina, che coinvolge contrada Trave ad Ariano Irpino, riguarda un ventitreenne, che si è tolto la vita nel nord Italia, in Valle d’Aosta, a Breuil – CerviniaNella nota località sciistica, l’arianese R.G., figlio di ristoratori, lavorava in una pizzeria insieme al fratello più grande, deciso ad allontanarsi per un po’ dalla Campania per fare esperienza.

E proprio nella struttura presso cui lavorava a Cervinia ha deciso di togliersi la vita, impiccandosi. Il malessere che lo ho spinto a questo gesto estremo non è ancora chiaro. Sul posto sono giunti i familiari, ad Ariano l’intera comunità si stringe intorno al loro tragico lutto.

Lasciare un vuoto immenso a soli 23 anni. Scegliere di farlo lontano da casa, dove i km di distanza acuiscono i dubbi, tradiscono le attese e lasciano molte domande. Domande che al momento non hanno ancora una risposta, che se anche arrivasse non riuscirebbe a colmare la perdita, ad attenuare le disperate preghiere.

Un dramma esistenziale che unisce Nord e Sud, che è il cordoglio e la piaga sociale di una Nazione che non sa più dare certezze e rispetto ai suoi giovani, al suo futuro.