Giovanni Bucaro: «Questa piazza potrebbe rilanciarmi»



0
Giovanni Bucaro

«Il girone laziale è complicato, ci sono squadre ben attrezzate. Però dobbiamo recuperare punti, l’impresa non è impossibile» ha dichiarato Giovanni Bucaro

Stamattina è stato presentato il nuovo allenatore dell’Avellino Calcio, Giovanni Bucaro.

Ecco le sue parole: «Sono contento di essere tornato in questa piazza, dobbiamo ripartire in maniera positiva e fare di più rispetto a quello che è stato fatto fino ad ora.

Non ci possiamo nascondere, dobbiamo riportare l’Avellino il più alto possibile. È una situazione particolare, però dobbiamo pensare a noi e cercare di dare il massimo in queste partite che mancano prima della sosta. Sono appena arrivato, quindi devo portare concretezza e un po’ di serenità alla squadra.

I ragazzi li ho trovati bene – ha aggiunto mister Giovanni Bucaro – anche se vengono da una sconfitta pesante in casa, che comunque lascia degli strascichi. Si sono resi subito disponibili con me.Giovanni Bucaro

Questa squadra ha potenzialità, però deve tirarle fuori. È un gruppo che ha dei nomi importanti, anche se c’è carenza in qualche reparto e la fase difensiva dev’essere migliorata. Gli under, invece, hanno bisogno di essere aiutati, non me la posso prendere con un ragazzino».

Sul torneo: «Il girone laziale è il più difficile insieme a quello pugliese, con formazioni ben attrezzate. Però è un raggruppamento di 20 compagini, quindi ci sono più partite per recuperare punti; l’impresa non è impossibile ma ci dobbiamo credere, oltre che badare al sodo e cambiare la mentalità di questa squadra, darle coraggio e autostima per vincere più gare possibili.

Questa piazza potrebbe rilanciarmi – ha concluso Giovanni Bucaro – in un momento che per me è stato difficile, perché è da un anno che sono fermo. A livello di gioco dobbiamo fare cose semplici, non abbiamo tempo per attuare stravolgimenti».Giovanni Bucaro

Leggi anche: «Daniele Cinelli: “Il mio sogno era tornare qui perché l’Avellino è speciale”» e «Musa: “Bisognava dare un segnale forte. Faremo un mercato importante”»

Leggi anche