Connect with us

Prima Pagina

Graziani: «È un pareggio molto importante per come è maturato»

Avatar

Published

on

Archimede Graziani

«I giocatori sono stati generosi e disponibili, partiamo da questo punto per capire che anche fuori casa possiamo raccogliere risultati utili» così Graziani

La Calcio Avellino SSD inverte la tendenza negativa delle ultime due partite lontano dal «Partenio-Lombardi» e torna da Monterosi con un punto che tiene corte le distanze in cima alla classifica di LND, girone G. «Partiamo da questo punto – ha dichiarato mister Archimede Graziani – per ritrovare fiducia anche in trasferta.

Siamo venuti in casa di una delle squadre che meglio hanno interpretato il campionato negli ultimi anni. Fino a ieri discutevamo, a ragione, di quanto fosse forte il Monterosi tra le mura amiche, una compagine che aveva fatto 10 goal e subiti solo 2. Oggi (ieri, ndr), l’Avellino ha fatto la sua partita e se a questo aggiungo il quasi goal di De Vena non posso che essere soddisfatto per come i ragazzi hanno interpretato la gara in un campo difficile».Archimede Graziani

Il match a reti inviolate è stato caratterizzato da almeno due occasioni da rete per parte, ma alla fine l’equilibrio ha resistito fino al triplice fischio: «È un pareggio molto importante per come è maturato – ha spiegato mister Graziani – soprattutto se lo paragoniamo alle due precedenti trasferte. I giocatori sono stati generosi e disponibili, come sapete avevamo 5 atleti su 11 a rischio. Hanno passato una settimana sotto le cure del nostro dottore e se sono riusciti a tenere il campo per 90 minuti è stato grazie alla sua professionalità e al costante lavoro di tutto lo staff medico e atletico».Archimede Graziani

Il tecnico biancoverde ha concluso evidenziando i progressi mentali e tattici rispetto alle due trasferte contro SFF Atletico e Flaminia: «Partiamo da questo punto e cominciamo a capire che anche fuori casa possiamo raccogliere risultati utili. Dobbiamo avere la convinzione che il lavoro e il tempo ci possono far migliorare, prendiamo tutto quello che di buono c’è stato, come il fatto di non aver preso goal e di aver subìto poco, con tanta corsa nel secondo tempo e mantenendo al contempo bene il campo pur avendo cambiato negli ultimi giorni il modo di interpretare le partite. Sulle cose negative ci lavoreremo – ha concluso il trainer –  ma sono convinto che i ragazzi, oggi (ieri, ndr), hanno capito che la compattezza è l’aspetto più importante».

Advertisement

Facebook

ZON.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Salerno n° 15/2015 del 21 dicembre 2015 Associazione Culturale Zerottonove - Via G. Nicotera, 36 - 84081 BARONISSI (SA) - CF. 95139060651 – P.I. 05386660657 www.zon.it - contatti@zon.it