Si è tenuta oggi pomeriggio a Grottaminarda la cerimonia per conferire all’Ad di Rfi Maurizio Gentile la cittadinanza onoraria della città ufitana

In un pomeriggio soleggiato di luglio Maurizio Gentile, Ad di Rfi, è divenuto cittadino onorario di Grottaminarda. Decisione presa a febbraio ma rimandata ad oggi a causa delle vicissitudine legate al Covid 19.

Alla cerimonia a Grottaminarda presente ovviamente il Sindaco della città ufitana Angelo Cobino, presente l’assessore della Regione Campania Luca Cascone, i Sindaci degli altri comuni irpini, fra cui il Sindaco di Avellino Gianluca Festa e il Commissario Prefettizio di Ariano Irpino, Silvana D’Agostino.

Assente, invece, il Governatore Vincenzo De Luca, dato per partecipe alla vigilia. L’ingegnere Maurizio Gentile, nelle vesti di Commissario Straordinario, si sta occupando da tempo della costruzione della Stazione Hirpinia,  stazione che oggi ha ribadito sarà pronta per il 2026.

Siamo stati sempre al fianco della comunità e di Rfi per questa grande opera(l’Hirpinia, ndr) che abbiamo intenzione di concludere nel più breve tempo possibile” – dichiara l’Assessore Cascone.

“QUESTO RICONOSCIMENTO MI RENDE ANCORA PIÙ DETERMINATO A RAGGIUNGERE IL RISULTATO: STAZIONE HIRPINIA ENTRO IL 2026”

Per il Sindaco Cobino la cittadinanza a Maurizio Gentile è importante sia dal punto di vista sostanziale che formale. La cittadinanza all’ingegnere Gentile è per la sua intensa e proficua attività svolta nel nostro territorio, ma vuole anche essere una cittadinanza per onorare la nostra Italia, l’Italia che funziona. Quando si hanno le idee chiare, si sa cosa si vuol fare, i tempi si accorgiano di molto. Penso che il 6 luglio 2017 eravamo qui ancora allo stato embrionale mentre ora, nel giro di tre anni, si è concretizzata quest’idea. Questa cittadinanza vuole essere soprattutto un modo per dire che quando ci si impegna e quando si hanno le idee chiare, si raggiunge la meta“. Anche sulla Lioni-Grottaminarda e sul Terminal Air, Cobino è ottimista: “Crediamo che stia andando tutto avanti secondo un percorso ben stabilito“.

Maurizio Gentile è onorato, contento, fiero, di divenire cittadino onorario di Grottaminarda: “Non posso che ringraziare chi pensato di darmi questo riconoscimento, che mi rende ancora più determinato nel raggiungimento del risultato per cui stiamo lavorando, cioè realizzare quest’alta velocità Napoli-Bari, di realizzarla nel tempi previsti. I prossimi passi sono ben definiti, questo lascia ben sperare che la data del 2026 sarà rispettata. Se oggi siamo qui a raccontare che nel 2026 questo progetto vedrà la luce è perchè abbiamo avuto condivisione  e unità di intenti, e non abbiamo perso tempo“.

Leggi anche: Montemiletto, In Arte Leonessa: da opportunità a occasione sprecata

Continua su AvellinoZon