Grottaminarda, donati gli organi di Francesca



0

La salma della 20enne di Grottaminarda nel pomeriggio è tornata nella sua frazione di origine, Carpignano. Domani i funerali

I familiari di Francesca Schirinzi, la ventenne di Grottaminarda,  hanno scelto di autorizzare la donazione degli organi. La ragazza, rimasta vittima nel terribile incidente che ha portato anche alla morte del fratello Lorenzo di 15 anni e dello zio Rocco, era stata sottoposta a diversi interventi chirurgici per ridurre i danni cerebrali, ma purtroppo non ce l’ha fatta.

Dopo giorni di agonia all’ospedale Rummo di Benevento, la salma è ritornata nel pomeriggio a Carpignano, frazione di Grottaminarda, lì dove la ragazza viveva con la sua famiglia. I funerali si terranno domani, 25 settembre, alle ore 16.

Francesca aveva solo 20 anni e un futuro davanti a sè. Era iscritta alla facoltà di Medicina all’università di Ferrara, ed amava cantare. Sono tantissime le condivisioni alle sue cover di famose canzoni in queste ore sui social, per testimoniare un ultimo saluto alla ragazza dal sorriso radioso.

In mattinata si è tenuto il prelievo multiorgano sul suo corpo. Infatti, la ragazza in vita aveva espresso la volontà alla donazione dei propri organi a fini di trapianto. Gli organi prelevati sono stati trapiantati a pazienti in lista d’attesa negli ospedali tra Napoli e Salerno. L’ultimo regalo di Francesca alla vita è proprio questo, quello di dare speranza per provare a salvare qualche altra vita umana.

IL MESSAGGIO DI FRANCESCO SARCINA DE LE VIBRAZIONI

Anche il cantante Francesco Sarcina, della band Le Vibrazioni, si unisce al dolore della famiglia Squirinzi. Il noto cantante lo scorso mese era stato ospite di uno dei ristoranti gestiti dalla famiglia in occasione del Festone di Grottaminarda ed aveva scattato una foto con i due ragazzi, Francesca e Lorenzo.

Questo il suo messaggio :

“Basta una frazione di secondo e la vita, per come la conosciamo fino a quel momento, diventa un’altra. Non serviranno queste mie parole a colmare il vuoto infinito nei cuori di chi ama questi ragazzi, non serviranno le lacrime da padre per dire che non c’è dolore più grande di perdere i propri figli. E non servirà dire che sono vicino alla famglia, perchè il dolore che proveranno in questo momento è indescrivibile e implacabile. Ma voglio comunque abbracciarvi con sommesso dolore e tanta vicinanza. Da parte mia, delle Vibrazioni e del nostro Staff, vi siamo vicini con tutto il nostro cuore, perchè a parte il lavoro che facciamo, siamo esseri umani, uomini, genitori. In un incidente stradale, Francesca 20 anni, Lorenzo 15 e lo zio Rocco, perdono la vita. Che il Grande Spirito vi accolga con tutto il suo immenso Amore!”.

Leggi anche : https://avellino.zon.it/montella-era-ubriaco-il-ciclista-che-ha-provocato-lincidente/

Leggi anche