Grottaminarda, famiglia cinese segnalata all’Asl



0

Il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, a scopo precauzionale ha segnalato all’Asl una famiglia cinese da poco rientrata dalla Cina

Angelo Cobino, Sindaco di Grottaminarda, in qualità di autorità sanitaria locale ha segnalato all’Asl una famiglia cinese, per scopo puramente precauzionale. La donna della famiglia è rientrata pochi giorni fa, otto giorni fa precisamente, dalla Cina.

Per questo motivo, insieme al marito ed ai due figli in età scolastica, la donna è stata segnalata all’Asl dal primo cittadino. Non solo Asl, anche segnalazione all’istituto comprensivo San Tommaso D’Aquino frequentato dai due figli e al comandante della stazione carabinieri di Grottaminarda ai fini dell’adozione delle misure di profilassi necessarie o di ogni altro protocollo sanitario ritenuto opportuno ai sensi della normativa vigente.

Nella segnalazione il primo cittadino ha anche comunicato il nome del medico curante della famiglia un’iniziativa, si legge nella segnalazione. Cobino attende di ricevere istruzioni in merito ad eventuali iniziative che come sindaco dovrà adottare su indicazione dell’Asl.

ANCHE A MIRABELLA ECLANO 45ENNE CINESE IN “ISOLAMENTO”

Situazione simile a Mirabella Eclano. Cittadino di nazionalità cinese, 45enne, è rientrato nel comune mirabellano dopo un viaggio in Cina. Rientrato il 4 febbraio dopo aver superato i controlli in aeroporto senza alcuna fatica. Subito scattate, grazie all’intervento del Sindaco Ruggiero, le misure di prevenzione. Anche in questo caso segnalazione all’Asl, ai Carabinieri, alla Prefettura e al dirigente scolastico della scuola frequentata dal figlio del commerciante(abitante nella frazione Passo, con attività commerciale nella frazione Calore).  Elcano dove un altro cittadino di nazionalità cinese sarebbe tornato in seguito ad un viaggio in Cina . Ciò che si sottolinea, sia per Grottaminarda che per Mirabella Eclano, è che si tratti di misure assolutamente preventive e che al momento non ci sono sintomi o segnali che possano far scattare l’allarme coronavirus.

Leggi anche: AIR MOBILITÀ IMPLEMENTA LA PROPRIA FLOTTA

Leggi anche