Grottaminarda, Gentile: “Nel 2025 verrò qui con l’Hirpinia”



0

Grottaminarda, L’amministratore Gentile con una battuta ha indicato per il 2025 l’apertura della Stazione Hirpinia. I 5 stelle abbandonano prima della fine

Fra i tante autorità presenti a Grottaminarda nella giornata di oggi, anche l’amministratore delegato di Rfi(Rete Ferroviaria Italiana) Maurizio Gentile.

L’amministratore ha parlato di come solo l’infrastruttura non basti, ma serva tutto un sistema combinato lì accanto :

“C’è bisogno di un progetto comune con forze sociali ed economiche che devono concorrere, solo infrastruttura non è sufficiente. Non ho mai trovato una condivisione così forte su un progetto come in Irpinia. Questo clima rende il mio lavoro più semplice e le difficoltà burocratiche un percorso tra amici. Chiedo la cittadinanza onoraria dell’Irpinia, non di un singolo comune, e verrò a prendermela in treno quando la stazione sarà pronta, nel 2025”.

Ci auguriamo tutti che l’auspicio di Gentile si realizzerà.

I DEPUTATI MARAIA E GUBITOSA ABBANDONANO PRIMA DEL TEMPO, IN POLEMICA CON IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA AVELLINO

Dopo dell’amministratore, è toccato al Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, prendere la parola. Mai banale come al suo solito, il Governatore ha strappato numerosi applausi alla platea.

“Basta con il creare comitati per qualsiasi cosa, con il comitatismo. Il comitatismo non dà lavoro e non dà cultura. Vogliamo parità di risorse per eguagliare il Nord, invece da anni stiamo vivendo il non fare, siamo diventari il paese del non fare.”

Non manca un messaggio al leader leghista Matteo Salvini:

“Caro amico mio Salvini, il Sud accetta la sfida dell’efficienza. Noi qua al Sud siamo per il lavoro, non per l’emigrazione intellettuale.”.

Anche verso il reddito di cittadinanza De Luca non le manda a dire:

“Non abbiamo bisogno di sussidi, di assistenza. Basta con i furbetti del reddito di cittadinanza, che vanno al supermercato con la scheda e chiedono i soldi in cambio. Noi qua al Sud siamo per il lavoro e siamo pronti a combattere”.

 

Anche Ciriaco De Mita presente. Il Sindaco di Nusco ha ripercorso l’impegno per la nascita del tracciato, impegno che va avanti da anni:

“Il disegno della Stazione è un disegno giusto. Quello sbagliato era quello che c’era prima, quello in cui il treno attraversava da sotto, e solo ad Ariano Irpino i cittadini potevano scendere. Poi qualche irpino si è impegnato veramente e con convinzione. Ma probabilmente chi c’è ora, non ricorda chi c’era prima”.

Hanno abbandonato la sala di Grottaminarda prima del tempo i parlamentari 5 Stelle Generoso Maraia e Michele Gubitosa, in polemica con le contestazioni sull’operato e il commento del Presidente di Confindustria Avellino Giuseppe Bruno rispetto al commissariamento dei lavori della Lioni-Grottaminarda. Basta spottoni elettorali per De Luca, è il loro pensiero. Lo stesso De Luca, interpellato alla fine su una possibile allenza con i 5 Stelle in vista delle Regionali, ha glissato, sviando l’argomento con spirito natalizio : “Siamo a Natale, è tempo di presepe adesso”.

 

Leggi anche : https://avellino.zon.it/de-micheli-cambio-di-passo-dell-economia-campana/

Leggi anche