Grottaminarda, il 13 si presenta “Lo spettacolo della mafia”



0

Venerdì 13 presentazione de “Lo spettacolo della mafia”, nuovo testo del Professore Marcello Ravveduto. L’evento nel Castello d’Aquino di Grottaminarda

Venerdì 13 dicembre evento culturale a Grottaminarda. Alle ore 18.30 presso il Caffè Letterario Castello d’Aquindo, ci sarà la presentazione del nuovo testo del Professore Marcello Ravveduto, dal titolo enigmatico “Lo spettacolo della mafia“.

A cura dell’associazione Civitas, l’incontro si aprirà con l’introduzione a cura di Enzo Abbondandolo. Intervento anche di Emilia Noviello, Referente Libera Avellino. Moderazione a cura del giornalista Franco Genzale.

Marcello Ravveduto è docente di Digital Public History alle Università di Salerno e di Modena e Reggio Emilia. Insegna al master in “Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione” dell’Università di Pisa. È autore di diversi saggi sul rapporto tra immaginario collettivo e fenomeni mafiosi ed è il direttore scientifico della “Galleria virtuale sulle mafie e l’antimafia” nella Casa/Museo “Joe Petrosino”.

LO SPETTACOLO DELLA MAFIA DI COSA TRATTA?

Il testo del Professor Ravveduto si interroga su cosa ci sia dietro il termine, purtroppo, tanto usato: mafia.
“A che cosa pensiamo quando parliamo di mafie? Come nascono le rappresentazioni della criminalità? In che modo realtà e racconto delle mafie si intrecciano nel dar forma a un immaginario in continua evoluzione? Le organizzazioni criminali negli ultimi decenni sono state protagoniste di una massiccia esposizione mediatica. Modelli, miti e codici si sono adattati e integrati con la società dei consumi e dei mezzi di comunicazione di massa, sono entrati prepotentemente nel cinema, nel web, nel marketing, sino a conquistare il centro della scena. Un fatto, questo, essenziale per l’analisi e la comprensione del fenomeno mafioso nel suo complesso, poiché stereotipi e rappresentazioni sono per le stesse organizzazioni criminali un potente strumento per affermare la loro esistenza e il loro potere.”
Appuntamento a venerdì quindi. Ore 18.30!

Leggi anche