Grottaminarda, problema inquinamento del Fiume Ufita

La denuncia arriva dall’Associazione dei pescatori di Grottaminarda: “Il Fiume Ufita è una fogna a cielo aperto. I nostri appelli cadono nel vuoto”

Denuncia inquinamento a Grottaminarda. Il problema riguarda il Fiume Ufita, fiume che attraversa, oltre a Grottaminarda, anche, tra gli altri, i comuni di Ariano Irpino, Frigento, Melito, Flumeri.

L’associazione dei pescatori grottesi torna sull’argomento, già denunciato in passato e lo fa con toni forti. “Altro che fiume. L’Ufita è una fogna a cielo aperto“, dicono i rappresentanti dell’associazione grottese. L’associazione denuncia anche il fatto di non sapere più a chi rivolgere i propri appelli per la drammatica situazione in cui versa il Fiume. “I nostri appelli cadono nel vuoto e non si individuano le responsabilità” – dichiara un rappresentante di Pesca Sportiva. A peggiorare la situazione c’è anche un ospite non desiderato: il pesce siluro, in arrivo dall’Africa e non idoneo ai piccoli corsi come quelli del Fiume Ufita.

ANGELO COBINO: “NOI SINDACI CI SIAMO SEMPRE MOSSI IN SINTONIA PER MIGLIORARE LA SITUAZIONE”

Il Fiume Ufita è un bene comune, non si tratta di un problema solo per l’associazione dei pescatori, come tendono a ripetere gli stessi associati. L’inquinamento è stato anche oggetto di filmati e registrazioni da parte del Comitato di tutela del Territorio, ed in particolare dal rappresentante del Comitato Anselmo La Manna, il quale ha svolto vari sopralluoghi. Filmati poi consegnati prontamente alle autorità competenti.

Le competenze per intervenire non spettano ai Sindaci, bensì alla Provincia, alla Regione e al Genio Civile. Nonostante ciò il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, interviene nella questione:”Abbiamo grandi responsabilità in termine di ambiente e sanità. Noi sindaci ci siamo sempre mossi in sintomia per cercare di migliorare la situazione del Fiume“. Bisogna fare di più, e Cobino lo sa. Così come sa che bisogna sollecitare e denunciare, monitorare continuamente e in modo attivo.

Leggi anche: Allarme bomba alla Cisl, la Cgil: “Altro brutto segnale per la città”

Continua su Avellinozon

Letture Consigliate