Grottaminarda, questa mattina i funerali del giovane Gerardo

0

Si sono tenuti a Grottaminarda questa mattina i funerali del 23enne Gerardo Moccia, deceduto nei giorni scorsi. In tantissimi a dargli l’ultimo saluto

 

 Questa mattina nella chiesa di Santa Maria Maggiore a Grottaminarda, alle ore 10, ha avuto luogo l’ultimo al giovanissimo Gerardo Moccia, il 23enne morto pochi giorni fa. Familiari ed amici del ragazzo straziati dal dolore, un dolore inspiegabile. Sono stati in tantissimi a voler dare l’ultimo saluto a Gerardo, un ragazzo come tanti, un ragazzo che già aveva sofferto tanto in vita, un ragazzo che si è sempre dato da fare, lavorando costantemente. Nei giorni scorsi la salma del 23enne era stata trattenuta all’ospedale Frangipane di Ariano per accertare, tramite l’autopsia, le cause del decesso.  Da indiscrezioni emerge che la morte sia avvenuta per cause naturali. Si dice forse a causa di un virus fulminante. Gerardo aveva avuto un malore tornando a casa da lavoro. Accusava dolori all’addome, febbre… Subito la corsa in ospedale, ma purtroppo non è bastata. Le sue condizioni sono peggiorate sino allo sfortunato, e tristissimo, epilogo.

Tantissimi gli attestati d’amore per il ragazzo, originario ovviamente di Grottaminarda, anche sul suo profilo Facebook, dove si leggono messaggi strazianti da parte di amici, di familiari, di semplice conoscenti, di persone che avevan scambiato anche solo un saluto con Gerardo, ma che non potevano non aver notato la gentilezza e la nobiltà d’animo del giovane.

IL MESSAGGIO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

L’Amministrazione Comunale di Grottaminarda, che, in segno di lutto, aveva annullato gli eventi del fine settimana scorso, ha diramato un manifesto in cui si legge: “Quando una giovane persona  lascia la vita terrena, la comunità intera si ritrova nel dolore e nella solidarietà. Per questo caro Gerardo noi ti rivolgiamo un grande abbraccio ed un ringraziamento per il tuo esemplare comportamento. Esprimiamo vivi  sentimenti di affettuosa vicinanza alla famiglia. Il Sindaco e l’Amministrazione comunale”.

 

Leggi anche : https://avellino.zon.it/montecalvo-morto-lo-conte-luomo-risorto-a-gennaio/