Grottaminarda, riprendono i lavori per l’autostazione Air

0

Riprendono a Grottaminarda i lavori per l’autostazione Air, definita dal sindaco Angelo Cobino un’opera di fondamentale importanza

 

Importante novità in quel di Grottaminarda. Il primo cittadino, Angelo Cobino, ha ricevuto comunicazione verbale da parte della Air di provvedere alla riapertura del cantiere riguardante l’autostazione Air. Nei giorni scorsi vi sono stati dei sopralluoghi da parte della stessa dirigenza Air, dell’impresa e della direzione dei Lavori nei giorni scorsi. La riapertura del cantiere si avrà nei primi giorni del mese di dicembre, dunque fra una quindicina di giorni il nuovo via.

Il rallentamento dei lavori è da imputarsi ad alcune difficoltà di ordine burocratico e tecnico-amministrativo ma ora sembrerebbe tutto risolto e  probabilmente Grottaminarda avrà il suo nuovo Terminal Bus, sul tratto urbano della Strada Provinciale 36 in prossimità del Casello autostradale.

COBINO : “UN’OPERA STRATEGICA ANCHE CONSIDERANDO IL COLLEGAMENTO LIONI – GROTTAMINARDA”

Il Sindaco Cobino ha affermato come l’opera sia assolutamente un’infrastrutttura importante, un crocevia utile anche in relazione al collegamento Lioni – Grottaminarda e al raddoppio ferroviario Napoli – Bari, grazie alla Stazione Hirpinia. Ovviamente il Sindaco non ha potuto non rilevare anche la grossa importanza che quest’opera assume per quanto riguarda lo snellimento del traffico, oltre che lo stazionamento dei pullman, che avranno una vera e propria dimora – terminal, più efficiente rispetto a quella odierna.

 

A proposito del collegamento Lioni – Grottaminarda, sono emerse alcune novità proprio nella giornata odierna. Si evince la mancanza al momento di 70 milioni, fondi necessare per completare i lavori e fondi che debbono essere stanziati dal Ministero delle Infrastrutture. Per quanto riguarda la stazione Hirpinia, invece, si menzionano le parole del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che alcuni giorni fa ha affermato ““La realizzazione della stazione in Valle Ufita è prevista per legge e, dunque, verrà realizzata senza alcun intoppo e secondo quanto già previsto dal suddetto contratto di programma tra il Mit e Rfi”.