Grottaminarda, si abbattono le barriere architettoniche

0
grottaminarda

Grottaminarda, sono cominciati lunedì i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche nel centro storico, precisamente nella zona della Chiesa Madre

Sono iniziati alcuni giorni fa, lunedì precisamente, gli interventi a per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Interventi che si stanno concentrando soprattutto nel centro storico del paese grottese. L’area interessata dai lavori è quella tra il Castello d’Aquino, la Chiesa Madre, la Chiesa di San Michele Arcangelo e l’ITS della fondazione Bruno presso l’ex Pretura.

 

Mercoledì è stato redatto il verbale di inizio lavori con l’impresa aggiudicataria. Già a settembre vi era stata da parte della Giunta Comunale l’approvazione per intervenire sull’opera, anche se la decisione di attuare le modifiche era partita già da molto prima di settembre.

Tornando alla zona in oggetto, quella compresa fra il Castello D’Aquino e la Chiesa di San Michele, senza tralasciare naturalmente la Chiesa Madre, è da segnalare il fatto che si tratta di un posto che presentava la necessità di completare l’arredo urbano e soprattutto di migliorare l’accessibilità sia dal punto di vista urbanistico che da quello funzionale.

Al momento è in atto il completamento della minimizzazione degli ostacoli che possono rappresentare un disagio per la vita di alcuni cittadini, in particolare di coloro che presentano una disabilità, ed anche il completamento della pavimentazione dei marciapiedi.

Previsto anche lo spostamento di alcuni pali della pubblica illuminazione che rappresentano quella che è a tutti gli effetti una barriera architettonica.

 

COME ABBATTERE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN CASA

Fortunatamente oggi esistono in commercio ausili per disabili e per soggetti con problemi di deambulazione, che si possono installare anche nelle comuni abitazioni, con soluzioni personalizzabili a seconda dei casi.

Il più classico ausili è il montascale: una struttura motorizzata che consente di superare qualsiasi tipo di dislivello. I modelli a poltrona si possono installare anche in vani scala di dimensioni ridotte e con andamento tortuoso.

Per le scale più ampie, o anche all’esterno dell’abitazione, sono invece disponibili i montascale a pedana, che possono ospitare sia un soggetto in piedi, sia una persona che si sposta con la sedia a rotelle.