Iannuzzi: «Il calcio è finito. Se l’Avellino sparirà mi farò da parte, spazio ai giovani»



0
Franco Iannuzzi

Visibilmente rammaricato, queste le parole a caldo di Franco Iannuzzi, uno dei rappresentanti della Curva Sud, quando è stata ufficializzata la sentenza

Franco Iannuzzi, uno dei maggiori esponenti della Curva Sud dell’Avellino, si è detto enormemente deluso per il respingimento del ricorso da parte del Collegio di Garanzia del CONI, che di fatto ha escluso il club biancoverde dal professionismo.Franco Iannuzzi

Visibilmente rammaricato, queste sono state le sue parole a caldo, quando è stata ufficializzata la sentenza: «È un momento difficile, mi dispiace per i ragazzi della Curva che stanno all’esterno da questa mattina (ieri mattina, ndr), sotto al sole; dobbiamo appellarci al TAR del Lazio, vediamo come si evolve la situazione. Sono mortificato e addolorato per i tifosi, i quali hanno dimostrato di essere eccezionali, meriterebbero la Serie A e il rispetto per quello che hanno fatto. Mi piange il cuore. La società si sta attivando per il ricorso, però per me il calcio è finito. Se l’Avellino dovesse sparire noi veterani ci faremmo un po’ da parte, perché è giusto che in questo momento particolare diamo spazio ai giovani; abbiamo fatto quello che dovevamo fare, adesso passiamo la palla a loro, che continueranno a tifare per l’Avellino. Questa è la pagina più brutta della nostra storia calcistica» ha concluso Iannuzzi.

Leggi anche