Ignoffo: «Mi aspetto una prestazione di temperamento e cattiveria»



0
Ignoffo

«Davanti ho una scelta obbligata, Charpentier, perché Albadoro si è fermato a causa di un affaticamento muscolare» così l’allenatore dei Lupi, Ignoffo

Stamattina, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», il tecnico dell’Avellino Calcio, Giovanni Ignoffo, ha tenuto la consueta conferenza pre-partita, in vista della trasferta contro la Cavese, in programma domani alle ore 15.00 a Castellammare di Stabia.

«Mi aspetto una prestazione fatta di temperamento e cattiveria agonistica, soprattutto di spirito – ha esordito Ignoffo – Ai ragazzi ho detto di essere più attenti negli episodi».Ignoffo

Sulla formazione, mister Ignoffo ha dichiarato: «Ci possono essere delle novità in formazione, anche in virtù delle tre partite in una settimana. Dobbiamo ancora decidere tra Abibi e Tonti; davanti ho una scelta obbligata, Charpentier, perché Albadoro si è fermato a causa di un piccolo affaticamento muscolare, quindi non sarà convocato. Zullo ha giocato 45 minuti mercoledì scorso ed è stato sostituito per cambiare assetto tattico; De Marco è in ballottaggio per una maglia da titolare, deciderò stasera; Palmisano è ancora fuori, Morero ha recuperato, mentre le condizioni di Rossetti si sono quasi stabilizzate.

Contro la Virtus Francavilla siamo stati padroni del campo per la maggior parte del secondo tempo, senza trovare gli sbocchi giusti – ha concluso il trainer dei Lupi, Ignoffo – non abbiamo concretizzato quello che abbiamo prodotto, mancano le qualità di un bomber che possa trovare il guizzo finale. Comunque l’obiettivo è quello di salvarci il più velocemente possibile».

Leggi anche