martedì - 24 Maggio 2022
More

    IL MONDO A COLORI DEL SISCHILAB APRE LE SUE PORTE A NUSCO

    Ultime Notizie

    Inaugura oggi la vetrina di ceramica del SiSchiLab di Simona Schiavone, che ha scelto di portare nuova luce e colore a Nusco: una finestra accesa sul contemporaneo, per rischiarare il grigiore del nostro tempo

    Nusco Questo pomeriggio, alle 17.00, tra la pietra del borgo si apreuna nicchia di colore, che mostra, fin dalla realizzazione delliconica insegna, le variopinte creazioni ceramiche di Simona Schiavone. Nasce così la vetrina del SiSchiLab, con il suo invito ad entrare e a fare dimora negli occhi dei passanti.Nusco

    - Advertisement -

    Iniziata dalla lavorazione del legno, la sua attività si è poi sviluppata, quasi istintivamente, in direzione della ceramica, nell’espressa volontà di modernizzarla in una commistione del proprio tratto stilistico contradizioni diverse, dal raku alla cuerda seca, passando per la smaltatura al latte.

    Dal laboratorio in località San Miele alla vetrina nel centro storico, in Corso Umberto I, è in costruzione un mondo di proposte coloratissime, in un’interrotta ricerca sullargilla e sul correlato uso di smalti dai colori sgargianti, quanto di ossidi metallici e di diversi sistemi di smaltatura. Un lavoro di equilibri, da vera alchimista del colore, laddove nessuna variabile, nel suo costante margine di rischio,può essere sottovalutata: un rischio che va riducendosi progressivamente solo nella sua stessa pratica.

    Si scopre, quindi, nel pieno della sua manifattura, un approccio ludico alla ceramica, quale autentica manifestazione dell’entusiasmo, a tratti straordinariamente fanciullesco, di Simona Schiavone, nella sua inscindibile euforia di riuscire in cottura -durante la cui fase gli smaltialterano la propria tonalità in base alle “picchiettature” date per riempire le campiture ad ottenere il colore che si era prefissata.

    Svincolatasi dai canoni della tradizione locale, la ceramista irpina si sente libera di “osare”, proponendo tecniche e stili divergenti tra loro, strizzando l’occhio all’arte che ne influenza fortemente l’immaginario, da Van Gogh a Frida Kahlo, da Matisse a Picasso, da Andy Warhol a Keith Haring, non disdegnando anche richiami cinematografici e letterari. Concepiti come dei piccoli “manifesti” in ceramica, i suoi pannelli sono la reinterpretazione espressiva e tonale di particolari tratti da opere note, con cui gioca in un incastro di stratificazioni compositive o nellaccostamento di colori ricercatamente materici.

    Pezzi che omaggiano grandi artisti del Novecento, dunque, ma anche divertenti e funzionali oggetti per commemorare ogni occasione,restituendo fin nei dettagli la sua visione incentrata nel presente della ceramica. Personalizzate e personalizzabili, le creazioni del SiSchiLabricercano un’emozione plasmata nellargilla, persino delloggetto più piccolo, quale rappresentazione di un artigianato che guardi con occhi nuovi anche all’Irpinia, ai suoi scorci e alle sue storie.

    Prende, così, corpo lidea di una contemporaneità trasversale che si rifletta sul territorio, in questo caso Nusco, riattualizzandone l’immagine, con il vivido obiettivo di raggiungere ed avvicinare il maggior numero possibile di persone alla ceramica.

    Ed ecco che tra loggettistica e gli accessori multicolore per decorare ogni ambiente domestico, spunta una chicca che si appresta a diventare il nuovo must have: iSant’Amato POP.

    Da non perdere andranno a ruba!

    _______________________________

    Testo a cura di Rossella Della VecchiaNUSCO

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts