domenica - 19 Settembre 2021
More

    Il Movimento 5 Stelle: “La Campania non può essere gialla”

    Ultime Notizie

    Dalla Vicepresidente del Consiglio Regionale Valeria Ciarambino a Di Maio. Il coro dei 5 Stelle è unanime: la situazione in Campania è seria

    Continuano le polemiche sulla conferma della Campania come zona gialla. È il Movimento 5 Stelle a farsi sentire maggiormente in queste ultime ore. E il motivo è il seguente: “la Campania presenta evidentemente delle criticità, ci stanno arrivando molte segnalazioni che rendono evidente che la Regione non possa restare zona gialla” – riferiscono fonti pentastellate.

    - Advertisement -

     

    In mattinata era stata la Vicepresidente del Consiglio Regionale Valeria Ciarambino a esprimere tutta la sua preoccupazione per la situazione: “La mia mattina è iniziata con la notizia di 4 persone positive morte questa notte a Castellammare nelle ambulanze, in attesa di un posto letto che non c’era. La guerra dei numeri non mi interessa più, e non servono neppure gli ispettori del Ministero per accertare l’ovvio dell’inferno che stiamo vivendo. Ho scritto a Speranza e Conte, a De Luca non scrivo neppure più.
    L’unica cosa che mi interessa ora è che qualcuno si prenda la responsabilità di salvare la mia gente. Poi verrà il tempo delle colpe. Enormi e gigantesche colpe, grandi quanto il dolore di chi sta perdendo i suoi cari.
    Voi intanto restate a casa, proteggetevi”.

    “DI MAIO: LO STATO DEVE INTERVENIRE SUBITO”

    In serata si è espresso anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, scrivendo su Facebook che è arrivato il tempo di intervenire:

    Non è più questione di opinioni o pareri, qui a parlare è la realtà. Il paziente trovato morto accasciato nel bagno all’ospedale Cardarelli è la più cruda e violenta di numerose testimonianze che mi giungono ogni giorno dagli ospedali campani: persone curate in auto nei parcheggi, altre che muoiono in ambulanze del 118 a cui non viene assegnata la destinazione; altre ancora che neanche vengono prelevate da casa nonostante le continue chiamate.
    La vita e il diritto alla salute di ogni singolo cittadino sono delle priorità che vanno tutelate sopra ogni cosa. Se non riescono a farlo gli enti territoriali, lo deve fare lo Stato.
    Ho tenuto il silenzio fino ad ora per rispetto di tutte le istituzioni coinvolte. Ma ora bisogna intervenire immediatamente e bisogna farlo soprattutto al Sud, che rischia di implodere.
    Io credo che il nostro Governo non debba perdere tempo e debba rispondere, come ha sempre fatto. Siamo qui per decidere, lasciamo agli altri i talk show e le battute.
    Gli italiani vogliono vederci decisi e determinati“.

     

    Continua su Avellino Zon

    Latest Posts