domenica - 9 Maggio 2021

Ariano, Franza riunisce il Comitato dei Sindaci

Il Sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza riunisce il Comitato di Rappresentanza dei Sindaci per l’Ambito Territoriale dell’Asl Enrico Franza, il Sindaco di Ariano Irpino,...
More

    “Il nero di Bagnoli”: le novità dell’edizione 2015

    Ultime Notizie

    Tutte le novità di “Il nero di Bagnoli”, unico evento irpino di “Anci per Expo2015”, seguito in esclusiva da “Avellino.zon”

    [ads1]

    - Advertisement -

    È ufficialmente partito il countdown della kermesse organizzata di comune di Bagnoli Irpino, “Pro-loco Bagnoli Laceno” e “Consorzio turistico Laceno”. La macchina organizzativa di “Il nero di Bagnoli” si è messa in moto e andiamo ad analizzare quella che è l’organizzazione dell’unico evento irpino “Anci per Expo2015”.

    "Il nero di Bagnoli": le novità dell'edizione 2015
    “Il nero di Bagnoli”: le novità dell’edizione 2015

    Da qualche giorno le bandiere storiche e le indicazioni sono apparse nel centro storico, questo  implica la predisposizione del piano d’emergenza di un evento che attirerà oltre centomila visitatori. Sul piano parcheggi è dei giorni scorsa la notizia dell’accordo con il comune di Montella per l’area pip di Baruso. Come ogni anno sono stati preparati piani di gestione del traffico attraverso i volontari del servizio viabilità. Sono previste aree adibite alla sosta dei camper, parcheggi per le auto e una stazione con relative aree di sosta per i pullman. Nei giorni di maggior affluenza si prevede di utilizzare, oltre al campo sportivo V.Gatti, l’altopiano del Laceno e le zone industriali di Bagnoli e Montella. Ovviamente sarà garantito un bus navetta gratuito fino al paese. All’interno del paese le aree adibite alla sosta saranno via Fortunato, via B. Buozzi, via A. Moro e via Circumvallazione. Nei prossimi giorni ci sarà la gara d’appalto per l’assegnazione della gestione dei parcheggi a pagamento per la “38° sagra della castagna e del tartufo”, mentre nei restanti weekend di “Il nero di Bagnoli” saranno gratuiti.

    L’alto numero di visitatori attesi per il clou della kermesse, il 23-24-25 ottobre, ha imposto anche una ferrea organizzazione per i servizi igienici: ben dieci postazioni in cui si è pensato anche ai disabili e a garantire un minimo di sorveglianza/pulizia.

    La mappa degli stand di “Il nero di Bagnoli” è già stata definita ed è in corso la stampa delle cartine che saranno disponibili presso tutti gli stand. Per quest’edizione sono state preparate anche ulteriori brochure sul comprensorio Bagnoli-Laceno: si va dalla flora e fauna alla storia fino ad arrivare alle strutture ricreative.

    La campagna di promozione è partita all’inizio di settembre attraverso i social-media e le testate giornalistiche "Il nero di Bagnoli": le novità dell'edizione 2015provinciali/regionali. La promozione si è spostata anche sulla radio coprendo la Campania e la Basilicata con “Radio Lattemiele” e “Radio Punto Nuovo”. Al lavoro nella promozione di “Il nero di Bagnoli” è anche l’emittente televisiva “Otto tv”. A questo si aggiungono gli aggiornamenti costanti delle testate “Palazzo Tenta39”, “Avellino.zon”, “Ottopagine.it” e “Laceno.org”, che seguono in esclusiva l’evento. La piattaforma ufficiale di “Il nero di Bagnoli” è online da più di un mese all’indirizzo www.ilnerodibagnoli.it con tutte le informazioni sulla manifestazione. E’ attiva da quest’anno anche la gestione diretta del profilo “Trip Advisor” dell’evento, un gran balzo avanti sul piano digitale per gli eventi irpini!

    Sul piano culinario si conferma anche per questa “38° sagra della castagna e del tartufo” la distribuzione gratuita di caldarroste a tutti i visitatori e del tronchetto di castagne sabato 24 ottobre. A questo si aggiungono i vari assaggi gratuiti che saranno proposti dagli stand privati e la sciabolata di spumante irpino prevista nella serata di domenica 18 ottobre.

    "Il nero di Bagnoli": le novità dell'edizione 2015 Chiesa-Santa-Maria-Assunta (2)Le novità di quest’edizione 2015 vertono, però, sul piano delle iniziative culturali: si va da un ampio ventaglio di visite guidate offerte da “Palazzo Tenta39” alle escursioni di “Irpinia Trekking”, fino alla gara di cani da tartufo e il tradizionale gioco del lancio del formaggio nell’ultimo weekend dell’evento (31ottobre 1novembre) e al circuito di somministrazione vini doc curato da sommelier Fisar per la “6° anteprima aspettando la sagra”. Sabato 17 ottobre un convegno aprirà il lungo mese di “Il nero di Bagnoli” con la proiezione del documentario “Irpinia madre”, finanziato dall’Europa. Presso il convento domenicano andranno in parallelo le esposizioni di “A casa di…” e del concorso “Vacca di fuoco-Mater Matuta”. Esposizioni che si concluderanno con una serie di laboratori per l’ultimo evento di “Il nero di Bagnoli”: la “Mostra mercato del tartufo nero”. Nei tre weekend anche la chiesa
    di Santa Margherita sarà sede di una mostra: “Il museo che non c’è”. Grande novità di quest’anno, sarà quella di un polo museale d’eccellenza come la pinacoteca comunale sui macchiaioli ottocenteschi irpini. Giovedì 29 ottobre si scenderà in campo per il "Il nero di Bagnoli": le novità dell'edizione 2015trofeo di beneficenza “Il nero di Bagnoli”, a cui si affiancheranno il giorno seguente l’asta dei prodotti tipici e la premiazione della castagna e del tartufo più grande. “Andare per osterie” venerdì 30 ottobre darà, invece, la possibilità di una serata interamente dedicata alle prelibatezze del Laceno presso i ristoranti dell’altopiano. Dulcis in fondo, le vetrine delle attività commerciali bagnolesi si sono sfidate
    a colpi di allestimenti autunnali nell’ambito del concorso “Le vie dei colori”.

    A breve la pubblicazione del programma definitivo di “Il nero di Bagnoli”.

    [ads2]

    Latest Posts