martedì - 13 Aprile 2021

Vaccino, oggi somministrate 2.234 dosi in Irpinia

Oggi somministrate 2.234 dosi di vaccino in Provincia di Avellino presso le sedi accreditate da parte dell’Asl di Avellino Nella giornata di oggi 12 aprile...
More

    In uscita la latin version di A la Preta re lo Piesco, il nuovo singolo di Luca Pugliese

    Ultime Notizie

    Il nuovo singolo di Luca Pugliese è da ora disponibile su tutte le piattaforme musicali digitali e dal 25 giugno sarà lanciato sul web mediante un videoclip

    È di questi giorni l’uscita del singolo A la Preta re lo Piesco, latin version del primo brano
    scritto e composto dal musicantautore Luca Pugliese, lanciato in rete con un videoclip il 25 giugno e ora disponibile su tutte le piattaforme musicali digitali.

    - Advertisement -

    La versione originale, composta nel 2000 e pubblicata tre anni dopo nel promo Endemico, risale ai tempi in cui la bussola musicale di Luca Pugliese puntava dritto verso un folk-etno di nuova generazione che aveva la sua stella polare in Irpinia. Di qui la scelta del dialetto locale per il titolo – una mossa coraggiosa e controcorrente per un progetto discografico comunque ambizioso –, come pure l’irruzione del vecchio motto “perdere Fulippo e lo  panaro”, ovvero “lanciarsi in imprese troppo arrischiate e quindi fallimentari”, nel ritornello.

    luca pugliese
    Luca Pugliese

    Ma ancora più rilevante è che Pugliese eleggeva un luogo remoto della sua Irpinia e della
    sua Frigento, e cioè il sito noto nella tradizione locale come Preta re lo Piesco (Sant’Angelo
    al Pesco nella denominazione ufficiale), a luogo dell’anima, facendone il palcoscenico
    immaginario su cui proiettare, in forma di canzone, uno spaccato di vita propria interiore.

    Il restyling di A la Preta re lo Piesco, arrivato dopo una lunga esperienza live con musicisti di origine latinoamericana, è la sintesi, ma anche il prolungamento, di una traiettoria musicale sempre più aperta all’altro e all’altrove e del connesso desiderio di stendere un ponte sonoro tra mondi lontanissimi.

    Pezzo esotico e luminoso, denso di coralità e strumentalmente ricco, è in realtà opera di soli tre musicisti: Luca Pugliese in versione one man band (cassa, charleston, chitarre, voci), Aismar Simon Carrillo al pianoforte oltre che alle congas e al güiro, strumenti ritmici della tradizione cubana, Simone Vignola al basso elettrico. Missaggio e mastering sono a cura di Antonio Pannese.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

     

    Latest Posts