Incendio autorimessa Urciuoli, l’ordinanza del sindaco Foti



0
autorimessa Urciuoli

Il Sindaco Paolo Foti ha emesso un’ordinanza a seguito dell’incendio sviluppatosi la scorsa settimana presso l’autorimessa Urciuoli. Vietata la raccolta, la vendita e il consumo di frutta e verdura nonché l’utilizzo di acqua proveniente da pozzi nel raggio di 500 metri dalla sede dell’incendio

A seguito dell‘incendio avvenuto la scorsa settimana presso l’autorimessa Urciuoli ad Atripalda, il sindaco di Avellino Paolo Foti ha emesso la seguente ordinanza.

Sul territorio del Comune di Avellino, ricadente nell’ambito di un raggio di 500 mt. dalla sede dell’incendio, a partire dalla data odierna, in via precauzionale, in attesa che gli Enti competenti svolgano tutte  le necessarie ulteriori verifiche volte a individuare la portata dell’inquinamento e l’estensione dell’area interessata:

ortofoto area incendio1 )  è fatto divieto di raccolta, di vendita e di consumo di prodotti vegetali,  frutta e verdura, provenienti dalla parte di territorio del Comune di Avellino ricadente nel raggio di 500 mt. dalla sede dell’incendio;

2)  è fatto divieto di attingimento delle acque dai pozzi privati e pubblici, ubicati nell’area predetta, e l’uso delle stesse acque per irrigazione e innaffiamento su tutto il territorio comunale di orti, giardini, terrazzi e di altre superfici a verde;

3) è  fatto divieto, in via precauzionale, di effettuare pascoli itineranti nel raggio di 500 metri dal luogo dell’incendio.

Le violazioni alla presente ordinanza sono punite con la sanzione amministrativa di cui all’art. 7/bis del D.Lgs no 267/2000, da euro 25,00 ad euro 500,00.

La mancata ottemperanza al presente provvedimento comporterà la denuncia all’Autorita Giudiziaria ai sensi dell’ art. 650 c.p.

A norma dell’articolo 3, comma 4, della Legge 07 agosto 1990 n. 241, avverso la presente ordinanza, in applicazione del Decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, chiunque vi abbia interesse potra proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania – Sezione staccata di Salerno entro 60 giorni ovvero, in altemativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazlone della presente ordinanza all’albo pretorio.

Il testo integrale dell’ordinanza è consultabile nella sezione “Ordinanze” del sito del Comune di Avellino.

 

Leggi anche