Intercettazioni Acs, Gabrieli: “Io voto De Luca al quadrato”



0
acs

 Lo scandalo Acs ha avuto una risonanza mediatica enorme e continuano ad emergere nuove contraddizioni. La faccia triste di Avellino

Alle accuse di peculato e corruzione, le intercettazioni rese note di recente hanno aggiunto il voto di scambio. Infatti, è emerso il pieno sostegno dell’Acs ai due De Luca nelle Elezioni Regionali del 2015.  Amedeo Gabrieli, amministratore unico di Acs, parlando con un tale Sergio, diceva:

Io voto De Luca al quadrato, il sindaco di Salerno e l’ex sindaco di Avellino

riferendosi all’attuale Governatore delle Regione Campania e all’omonimo ex senatore irpino del Pd.

Come riportato da Il Fatto Quotidiano ecco un piccolo stralcio di un’intercettazione che il Gip ha definito “emblematica”:

Sergio: dottò, noi siamo persone serie come voi, io non tengo impegni con nessuno

Gabrieli: ho capito perfettamente che cosa mi volete dire, ma se io oggi vi chiedessi un appoggio elettorale?

Sergio: io ve lo dò lo stesso

Gabrieli: sarebbe voto di scambio e io non lo faccio

Sergio: non è vero, perché io non vi dò il voto perché, ehh, voi avete (incompr. ndr)

Gabrieli: (incompr. ndr) io voto De Luca al quadrato

Sergio: De Luca

Gabrieli: De Luca ex sindaco di Avellino e De Luca il sindaco di Salerno (…)

Sergio: siete stato molto chiaro. Datemi un poco un bigliettino perché noi non abbiamo, non teniamo a nessuno.

acs
Foto da “Il Gazzettino”

Il 23 maggio del 2015, poco prima delle 13.00 arriva anche la telefonata diretta tra Gabrieli e il De Luca di Avellino il quale  intendeva assicurarsi che l’opera di raccolta voti del manager di Acs andasse a buon fine:

Gabrieli: Mi dovevi dire qualcosa?

De Luca: No, niente di particolare..di..di..di..impegnarti quanto più è possibile e forzare su tutti, su tutte le persone attorno hai capito?

Gabrieli: Ma non ti preoccupare. Ma non ti preoccupare.

De Luca: Al massimo ee…

Gabrieli: Al massimo non ti preoccupare. Tutto quello che possiamo fare lo stiamo facendo, ed anche di più Enzo, tu non preoccuparti proprio guarda è, pensa… pensa agli altri, tutta l’azienda (riferito ACS) sta con te non ti preoccupare.

Pochi giorni prima della votazione Gabrieli, sempre come riportato da Il fatto Quotidiano porta avanti la propria opera di convincimento con un certo M. I. :

M: We dottore Gabrieli buonasera

Gabrieli: Marcello senti? tu mi potresti fare un piacere?

M.: Sì!

Gabrieli: Io giovedì sera devo fare una cena elettorale alla Casina del Principe, con Enzo De Luca.

M: Sì.

Gabrieli: Il senatore.

M: Uh.

Gabrieli: Mi puoi portare un poco di gente, siete ospiti miei? (…) tu vieni chiaramente mi fa piacere ja?

Niente è più esplicativo di queste parole, più delle notizie dell’acquisto con soldi dell’Acs, partecipata del Comune, di cappelli da donna, biciclette elettriche, tv 40 pollici, pranzi e cene al ristorante, il tutto condito da una buona dose di nepotismo. Anche questa, purtroppo, è l’Irpinia.

 

 

Leggi anche