sabato - 17 Aprile 2021

Vaccino, oggi somministrate 3.490 dosi in Irpinia

Nella giornata di oggi 16 aprile 2021 sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino tot. 3.490 dosi di vaccino così...
More

    Interserinese Volley: quando lo sport è passione

    Ultime Notizie

    L’Interserinese Volley raccontata da chi giorno dopo giorno lavora per portare avanti una realtà importante per il territorio e per i giovani che ci vivono

    [ads1]

    - Advertisement -

    Nelle società sportive la giornata di presentazione delle squadre è un’occasione di festa, ma soprattutto è voglia di raccontarsi e farsi conoscere sul proprio territorio.

    L’Interserinese Volley rappresenta una delle più belle realtà sportive sul territorio di Serino e ad oggi coinvolge numerosi tesserati di tutte le età.

    Quel che si respira entrando in palestra è sicuramente la vivacità trasmessa dai piccoli e la passione con cui i più grandi portano avanti l’amore per la pallavolo.

    Abbiamo incontrato e intervistato il Presidente Massimo Luciano e gli allenatori Antonio Oliva e Masucci Pellegrino che ci hanno gentilmente illustrato il percorso dell’Interserinese Volley e l’importanza dello sport nei giovani.

    Interserinese Volley
    Da sinistra: Antonio Oliva, Massimo Luciano, Pellegrino Masucci

    La giornata di presentazione vuole avvicinare le famiglie alla vostra realtà, ma quanto è importante l’appoggio della famiglia per un giovane che pratica sport?

    Luciano M.:

    Per noi è importantissimo avere le famiglie vicino, non solo nei momenti di festa, ma anche nelle fasi degli allenamenti e dei campionati. I ragazzi si sentono stimolati dalla presenza dei genitori ai quali consigliamo di fare “i genitori” senza voler in un certo senso sostituire la figura dell’allenatore; l’ideale sarebbe collaborare con la società stimolando i propri figli a migliorarsi e a dare di più, soprattutto se non vengono convocati alle partite.

    Quando e come nasce l’idea di questa società?

    Luciano M.:

    L’Interserinese Volley nasce cinque anni fa dall’idea di Fabio De Luca e Rino Masucci, i quali appassionati di pallavolo vollero creInterserinese Volley: certificato di qualitàare una società sul territorio. In questi anni abbiamo raggiunto risultati importanti, in particolar modo quest’anno la Federazione Italiana di Pallavolo ci ha riconosciuto il Marchio di Qualità per il settore giovanile, attribuito alle società che si distinguono per impegno, i campionati e i progetti di sviluppo sul territorio a livello nazionale.

    Quanto influisce l’Interserinese sul territorio di Serino?

    Luciano M.:

    Negli ultimi anni si sta facendo sentire molto la nostra presenza sia nelle famiglie che ci seguono, ma anche all’interno dell’amministrazione che sostiene il nostro lavoro avendo capito l’importanza di un’associazione come la nostra, che fa non solo attività sportiva ma anche sociale.

    Passando alla fase tecnica, ci raccontate come si svolgono i vostri allenamenti settimanali? 

    Oliva A.:

    La Prima Divisione Femminile si allena tre volte a settimana. Il primo allenamento prevede una parte atletica e successivamente tecnica di base, mentre gli altri due sono svolti per lo più in preparazione della gara domenicale.

    Dal momento che lavorate anche con giovanissimi, quanto ritenete utile il gioco come strumento della pallavolo?

    Oliva A.:

    Utilizziamo moltissimo il gioco anche perché nel gruppo di Prima Divisione ci sono atlete molto giovani le quali hanno bisogno di stimoli per essere inserite in un contesto dove non venga accentuata la differenza di età e imparino giocando a condividere gli interessi delle compagne più grandi.

    In un’epoca in cui vince la sedentarietà quanto è fondamentale avvicinare i giovani allo sport?

    Oliva A.:

    Purtroppo stiamo vivendo in un periodo in cui i giovani non sono più quelli di una volta, ovvero non sono più tanto propensi al sacrificio, credono che tutto gli sia dovuto; lo sport può aiutare sia dal punto di vista dell’educazione, ma anche all’interno del contesto sociale dal momento che nella società attuale, i giovani preferiscono stare davanti ai videogiochi, piuttosto che in palestra con i compagni.

    In Italia c’è la tendenza a preferire il calcio, ma quali sono i vantaggi della pallavolo per il fisico e la mente di un giovane?

    Oliva A.:

    Dal punto di vista fisico, la pallavolo rispetto al calcio è uno sport che tende a sviluppare l’altezza senza eccedere sulla massa muscolare; inoltre nella pallavolo non c’è il contatto fisico, così che i ragazzini non vengano invogliati a dare il così detto “calcio” o la spinta, bisogna competere soltanto dal punto di vista tecnico.

    I giovani riescono a trasmettere i valori appresi nella pallavolo fuori dal campo?

    Masucci P.:

    Sono sicuro che i giovani riescono a trasmettere a tutti ciò che imparano in palestra. Hanno voglia di apprendere e vivono lo stare con l’Interserinese Volley come un motivo in più di divertimento e socializzazione. Con il loro entusiasmo coinvolgono non solo amici e parenti, ma anche tutti quelli che gli stanno intorno.

    Le vittorie e le sconfitte affrontate nel campo possono in un certo senso preparare i giovani alla vita?

    Masucci P.:

    Certamente, nella pallavolo si vince soltanto se ci si impegna. Personalmente amo dire ai miei ragazzi se ci divertiamo vinciamo, se vinciamo ci divertiamo.

    Quali sono gli obiettivi dell’Interserinese Volley?

    Masucci P.:

    Sicuramente ben figurare a livello di campionati provinciali. Penso che quest’anno ci siano buone possibilità per poter vincere più di un campionato. Lo scorso anno con l’Under 13 abbiamo conquistato un ottimo terzo posto regionale e credo sia un ottimo inizio.

    Quale messaggio volete trasmettere ai vostri ragazzi?

    Masucci P.:

    Sicuramente quello di continuare su questa strada, perché con l’impegno avranno grandissime soddisfazioni non solo nella pallavolo, ma anche nella loro vita.

    Facciamo un grosso in bocca al lupo all’Interserinese Volley e ai suoi ragazzi, per informazioni visitate la loro pagina Facebook (qui).

    [ads2]

    Latest Posts