martedì - 11 Maggio 2021

Vaccino, oggi somministrate 3.813 dosi in Irpinia

Nella giornata di oggi 10 maggio 2021 sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino tot. 3.813 dosi di vaccino così...
More

    #iorestoacasa, la consapevolezza e l’umiltà

    Ultime Notizie

    Oggi, per le riflessioni #iorestoacasa, si parlerà di consapevolezza e umiltà, con Donatella De Bartolomeis. Dobbiamo costruire un mondo nuovo

    Continua anche quest’oggi l’operazione #iorestoacasa e la collaborazione con Donatella De Bartolomeis. 

    - Advertisement -

    Chi di voi ricorda la bellissima favola “La quercia e il giunco”, di Jean De La Fontaine? Io la trovo straordinaria e quanto mai attuale.

    Ora è il momento di spogliarsi dei panni della superbia e dell’orgoglio e di essere umili accettando che non siamo onnipotenti.

    Il vento non spezza un albero che sa piegarsi” proverbio africano

    #iorestoacasa
    Donata De Bartolomeis editore – Naturopata ai sensi della legge 4/2013

    Ho visto, in questi giorni, grandi uomini e donne diventare dei veri e propri leoni in gabbia, dimenarsi fieri, a testa alta, contro la paura, contro le restrizioni, contro le ordinanze.

    Li ho visti ruggire fieri e fermi nella loro onnipotenza e in pochi giorni li ho visti crollare sotto il vento di un cambiamento violento e improvviso.

    E poi ho visto uomini e donne umili, che hanno preso atto della situazione, hanno compreso che sono solo dei piccoli atomi nell’Universo e si sono adattati alla nuova situazione, cambiando completamente i loro ritmi, rinunciando senza lamentarsi al proprio lavoro e ai relativi introiti.

    Ho visto amanti, genitori e figli, restare separati, divisi da chilometri di distanza, ma che hanno compreso che non era il momento di agitarsi, non era il momento della superbia, ma dell’accettazione, e in silenzio, con calma, hanno iniziato a rivoluzionare la loro esistenza, a prepararsi consapevolmente ad una nuova era.

    Perché, lo vogliate ammettere o meno, dopo, nulla sarà più come prima. Sta a voi decidere se essere giunco o quercia, se piegarvi al vento o essere spezzati, se restare sereni e centrati a ricostruire le vostre abitudini o portare avanti un’inutile resistenza.

    Vi auguro, e lo auguro anche a me stessa, di essere giunco nella tempesta ed essere pronti, quando tutto questo sarà finito, a costruire un Mondo nuovo.

     

    Leggi anche

    Autismo, 2 aprile Giornata mondiale: E.T.S vicina ai suoi ragazzi

    http://edizioniilpapavero.it/

     

    Latest Posts