giovedì - 6 Maggio 2021

Vaccino, oggi somministrate 3.762 dosi in Irpinia

Nella giornata di oggi 5 maggio 2021 sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino tot. 3.762 dosi di vaccino così...
More

    #iorestoacasa, l’anemone e il pagliaccio

    Ultime Notizie

    Oggi, per le riflessioni #iorestoacasa, ci poniamo una domanda: e se i virus fossimo noi?  Vediamo le riflessioni di quest’oggi 

    Continua l’operazione #iorestoacasa e la collaborazione con Donatella De Bartolomeis, che sta offrendo il suo contributo per tenerci compagnia in questo difficile e triste momento.

    - Advertisement -

    Oggi, partendo dal presupposto che tutto ciò che accade vuole insegnarci qualcosa, sperimenteremo insieme il gioco dello scambio dei ruoli. 

    La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.” Proverbio dei Nativi americani 

    Notti fa, un caro amico medico mi suggerì questa riflessione che mi piace condividere con voi.

    I virus non possono sopravvivere da soli, hanno bisogno di un pianeta su cui approdare (in questo caso l’uomo).

    Una volta entrati sul nuovo pianeta-uomo possono nutrirsi, riprodursi e lo fanno in modo parassitario, senza alcun rispetto, lo sfruttano fino alla morte, poi cercano nuovi pianeti o muoiono con il pianeta che hanno distrutto.

    Ferire la terra è ferire te stesso, e se altri feriscono la terra, feriscono te.” (Bruce Chatwin) 

    #iorestoacasa
    Donata De Bartolomeis editore – Naturopata ai sensi dell’art 4/2013

    Tutto questo vi ricorda qualcosa? Abitiamo un pianeta meraviglioso che ci ospita, ci nutre, ci consente di riprodurci, di VIVERE.

    E noi cosa facciamo? Agiamo come dei virus, come dei parassiti. Sfruttiamo il pianeta che abitiamo senza nessun rispetto, fino all’inverosimile.

    Non è forse vero? Ecco, ora il pianeta-uomo cerca ogni volta dei vaccini per liberarsi dai virus.

    E se i virus che l’Universo propina fossero il vaccino che il pianeta-terra usa per proteggersi dal virus-uomo? Se questo fosse vero, allora dovremmo dedurne che nel momento in cui ne prendiamo atto e iniziamo una nuova convivenza basata sul rispetto reciproco, su una nuova alleanza Terra-Uomo, molti virus non avrebbero più motivo di esistere.

    Quando smetteremo di vivere come dei parassiti e andremo a stabilire con la terra un rapporto di mutuo soccorso, di simbiosi, come il pesce pagliaccio e l’anemone di mare, allora e solo allora potremmo sperare in un nuovo Eden.

    Tutto questo è possibile unicamente attraverso un atto di Amore e di sano egoismo.

    Leggi anche

    #iorestoacasa, il coraggio di chiedere aiuto

    https://www.google.com/amp/s/avellino.zon.it/iorestoacasa-parole-in-quarantena-crea-un-racconto/amp/

     

    Latest Posts