Irene Russo finalista di “Un’opera per il Castello”



0
Irene Russo

Il 23 maggio si è conclusa la fase di valutazione dei 77 progetti dei giovani artisti ammessi alla V edizione del concorso “Un’opera per Castel Sant’Elmo” di Napoli. L’opera dell’irpina Irene Russo è stata selezionata tra i 10 finalisti

Il tema del concorso è stato “Uno sguardo altrove” vale a dire il castello come fulcro di una rete di connessioni dal quale collegare tutti i musei del Polo. L’opera proposta da Irene Russo “I blu di Napoli” nasce dall’esplorazione del concetto di relazione che propone il castello come punto d’unione dei vari luoghi che lo circondano.

Irene RussoEssa è costituita da scomparti, in cui le sfumature di colore, realizzate attraverso l’uso di smalti e pigmento reso impermiabile da uno schermo, capace di riflettere il pavimento su cui è collocato, incuriosiscono lo spettatore inducendolo ad alzare la testa verso il cielo e a ricercare il colore del mare non solo attraverso lo scherma ma volgendo lo sguardo altrove. 

Irene Russo, nata ad Avellino e residente a Mercogliano, laureata presso l’accademia di Belle Arti in pittura, impronta il suo pensiero artistico sul legame col territorio d’appartenenza, arricchito dall’interesse per l’antropologia ed è proprio questo a renderla unica nel suo stile inconfondibile. Le opere di Irene sono cariche di femminilità e le tracce composte da miriadi di fili rimandano alla metafora della vita, allo scorrere del tempo che, tra una trama e l’altra, segna i passi del proprio destino.

Tra i lavori della giovane artista irpina, più volte oggetto di mostre, spiccano: “40 pagine x 4 mesi”, “Miele il lavoro delle api”, “In sua memoria”, “Cartoline di viaggio Polonia”.

L’arte è un mezzo di comunicazione e chiunque è amante del bello è in grado di apprezzare… E noi irpini non dobbiamo andare molto lontano per farlo…

Leggi anche