Irpinia Madre Contemporanea, tutto il bello della nostra terra



0
irpinia

Un viaggio alla scoperta dell’Irpinia in tutta la sua bellezza e contemporaneità, da sabato 1° ottobre al via il progetto Irpinia Madre Contemporanea

 Da sabato 1° ottobre al via la Seconda edizione del progetto Irpinia Madre Contemporanea, numerosi appuntamenti alla riscoperta del nostro territorio. irpinia madre contemporanea Irpinia Madre Contemporanea è un’idea nata da un servizio andato in onda diversi anni fa sulla Rai, in cui la opere del Maestro Carlo Gesualdo “Il Principe dei Musici”, facevano da cornice alle bellezze irpine. Con il patrocino del MiBACT, della Regione Campania e il matronato del Museo Madre di Napoli si intende ricostruire l’immagine dell’Irpinia in una chiave del tutto innovativa.

Numerosi gli appuntamenti che si terranno dal 1° ottobre al 28 gennaio prossimo, 4 mesi di cultura per promuovere i castelli, i palazzi storici, i borghi, le chiese, le aree archeologiche e non solo; il progetto infatti, mira al connubio tra archeologia e ambiente circostante,  senza tralasciare la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche di cui la nostra terra è ricca. Gesualdo, Teora, Altavilla Irpina, Torella dei Lombardi, Lioni , Nusco e lo stesso capoluogo irpinio saranno le location perfette per rilanciare il turismo e con esso una nuova speranza per il futuro.

Irpinia Madre Contemporanea si propone di rivisitare in chiave contemporanea tutto ciò che di bello ci contraddistingue nel mondo, senza tuttavia tralasciare l’importanza delle tradizioni promosse dai nostri padri.

irpinia

Il Programma

Incontri, mostre, storytelling il tutto combinato con l’arte della musica, della fotografia, la scrittura e del teatro. Tanti gli ospiti annunciati, sabato la storica Eva Cantarella presso il Palazzo Pisapia di Gesualdo trasporterà il pubblico in un viaggio tra i celebri miti greci e ne illustrerà il collegamento con la cultura e la società odierna.

Di seguito il programma di Irpinia Madre Contemporanea:

  • 22 ottobre presso Guardia Lombardi l’editorialista del Corriere della Sera Pierluigi Battista presenterà il suo libro “Mio padre era fascista”;
  • 28 ottobre – Gaetano Cappelli interverrà ad Avellino sulle risorse vitivinicole irpine mostrandone una chiave ironica;
  • 29 ottobre – Marco Berrini dirigerà il Vocalia consort per celebrare i 450 anni dalla nascita di Carlo Gesualdo;
  • 20 novembre – ad Altavilla si terrà l’incontro con Marcello Sorgi, giornalista de “La Stampa” che proporrà il suo racconto surreale sui beni culturali / storytelling con le letture di Lina Sastri sulle musiche di “Notturno Concertante”;
  • 1 dicembre – sarà la volta della proiezione del film “La verde Irpinia” a Lioni;
  • 16 dicembre – a Torella dei Lombardi, il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori interverrà nel dibattito sul futuro distretto turistico dell’Alta Irpinia;
  • 17 dicembre – a Cairano, Maurizio De Giovanni discuterà riguardo i temi dell’emigrazione e delle serenate d’amore cari all’Irpinia;
  • 30 dicembre – l’omoggio a Sergio Leone a Torella dei Lombardi con la musica di Simon Gerald Place; 
  • 7 gennaio – Simon Gerald Place sarà a Calabritto per il “Gesualdo Consort of London”;
  • 14 e 15 gennaio –  “La notte dei Falò” a Nusco;
  • 21 gennaio – il procuratore Antimafia Franco Roberti presenterà il suo libro “Il contrario della paura”.
  • 28 gennaio – lo storytelling “Sud e Magia” di Peppe Barra a Teora.

Inoltre dal 12 al 30 gennaio, nel comune di Rotondi sarà possibile visitare la mostra sulle potenzialità espressive della materia inaugurata da Nunzio Di Stefano.

Dal 2 dicembre al 30 gennaio invece presso il castello di Torella di Lombardi saranno esposte le fotografie del maestro Alessandro Rossellini.

Leggi anche