sabato - 17 Aprile 2021

Vaccino, oggi somministrate 3.490 dosi in Irpinia

Nella giornata di oggi 16 aprile 2021 sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino tot. 3.490 dosi di vaccino così...
More

    Isochimica, prima udienza davanti al gip

    Ultime Notizie

    Domani sarà il giorno della prima udienza davanti al GIP per l’inchiesta Isochimica. Saranno 29 gli indagati in aula al Samantha della Porta

    [ads1]

    - Advertisement -

    Nella giornata di domani si terrà la prima udienza al cospetto del GIP sul caso Isochimica. Nell’aula del centro sociale Samantha della Porta ci saranno i 29 indagati. Le accuse che gli saranno rivolte risultano gravissime: omicidio plurimo colposo, disastro ambientale, falso in atto pubblico, lesioni, abuso d’ufficio. Tra gli indagati che si presenteranno al cospetto del GIP  Fabrizio Ciccone, che vaglierà le ipotesi d’accusa dei PM Elia Taddeo e Roberto Patscot, ci sono: il sindaco Paolo Foti, per non aver messo in sicurezza il sito dal 17 giugno 2014, data in cui fu nominato custode giudiziario; tutta la giunta del 2005, il sindaco Pino Galasso, gli allora assessori Sergio Barile, Ivo Capone, Giancarlo Giordano, Tony Iermano, Donato Pennetta, Raffaele Pericolo, Antonello Rotondi e Antonio Spina; il funzionario del procedimento Giuseppe Blasi; i due dirigenti Franco Tizzani, oggi in pensione e Luigi Angelo Cicalese; i responsabili delle società che non hanno messo in atto le operazioni di bonifica, Biagio De Lisa, amministratore delegato della Eurokomet srl e Giovanni D’Ambrosio, amministratore unico della Geisa; Giovanni Rosti amministratore delegato di Team Ambiente; Francesco Barbieri amministratore unico della Pescatore srl; Francesco Di Filippo, amministratore unico della Hge Ambiente srl; la proprietà dell’Isochimica Spa, dal proprietario Elio Graziano, fino aVincenzo Izzo e Pasquale De Luca, capi del personale; l’ex curatore fallimentare Leonida Gabrieli; Luigi Borea e Michele De Piano dell’Asl di Avellino; i funzionari Aldo Serio, Giovanni Notarangelo, Mauro Finucchi e Silvano Caroti, che avrebbero dovuto vigilare sulle condizioni igienico sanitarie della fabbrica.

    isochimica
    Sede dell’udienza preliminare

    Nella giornata di domani, non avremo ancora i titoli di coda di una triste vicenda che può chiudersi solo in tribunale, ma sicuraemente gli ex operai dell’Isochimica vinceranno la loro prima battaglia. Sono 20 gli operai accertati uccisi dalle polveri di amianto, 237 le parti lese, tra quei lavoratori che negli anni ’80 venivano meschinamente derisi. Si sentiva dire dagli imprenditori che se non fossero morti per l’amianto dell’Isochimica sarebbero morti di stenti. Chi li ha lasciati lavorare in quelle condizioni, conscio dei rischi, non è degno di alcun rispetto, ma soprattutto deve passare sotto la mannaia severa e giusta della legge.

    [ads2]

    Latest Posts