martedì - 24 Maggio 2022
More

    Isochimica, verdetto: sono quattro i dichiarati colpevoli. Gli altri 23 assolti

    Ultime Notizie

    Sono solo quattro su 27 le condanne emesse dal Giudice in questa giornata dedicata alla sentenza in appello dell’Ex Isochimica di Avellino

    La prima sentenza Isochimica è stata appena emessa e dice che le condanne sono solo per: Vincenzo Izzo responsabile sicurezza di Isochimica, Pasquale De luca anch’esso responsabile. Poi anche i due funzionari delle Ferrovie dello Stato Serio Alderio e Notarangelo Giovanni. Per loro, anche se solo in Primo Grado di giudizio, sono 10 gli anni di reclusione. 

    - Advertisement -

    Assolti da questa sentenza di Primo Grado emessa dal Tribunale di Poggioreale, perché il fatto non sussiste, tutti gli altri 23 scelti dall’accusa. Quindi si è passati a condannare la società Isochimica, restano fuori gli amministratori.

    Per ora secondo il giudice del Tribunale Sonia Matarazzo i colpevoli dello scandalo ambientale che è stata l’Isochimica sono solo quattro e per gli altri “non luogo a procedere”. Risarcimenti che vanno dai 6 ai 50.000€ per i colpevoli che dovranno elargire ai familiari e non solo.

    Si è tenuta oggi, presso l’aula bunker di Poggioreale, le richieste di condanna per i 27 imputati del processo riguardante l’ex Isochimica di Borgo Ferrovia. Diverse le accuse a loro carico: omicidio colposo plurimo, disastro ambientale continuato, lesioni dolose e omissioni in atti di ufficio.

    Finalmente, dunque, a quarant’anni dalla chiusura della fabbrica di amianto di Borgo Ferrovia, il procedimento si avvicina ad una conclusione.

    Ecco quali erano le richieste di condanna da parte dell’accusa dell’ex Isochimica:

    Per Izzo Vincenzo, responsabile sicurezza Isochimica, chiesti anni 10 di reclusione;
    De Luca Pasquale, responsabile sicurezza Isochimica, chiesti anni 10 di reclusione;
    Serio Alderio, funzionario Ferrovie dello Stato, chiesti anni 10 di reclusione;
    Notarangelo Giovanni, funzionario Ferrovie dello Stato, chiesti anni 10 di reclusione;
    Finocchi Mauro, funzionario Ferrovie dello Stato, chiesti anni 10 di reclusione;
    Caroti Silcano, funzionario Ferrovie dello Stato, chiesti anni 10 di reclusione;
    Galasso Gianluca, sindaco, chiesti anni 2 e mesi 6 di reclusione;
    Rotondi Antonio, assessore, chiesti due anni di reclusione;
    Barile Sergio, assessore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Giordano Giancarlo, assessore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Capone Ivo, assessore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Iermano Tony, assessore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Pennetta Donato, assessore, chiesti anni 2 due di reclusione;
    Iandolo Luca, assessore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Pericolo Raffaele, assessore, chiesti anni due di reclusione;
    Tizzani Francesco, dirigente comunale, chiesti mesi 6 di reclusione;
    Barbieri Francesco, imprenditore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Cicalese Luigi, dirigente comunale, chiesti mesi 6 di reclusione;
    Foti Paolo, sindaco, chiesti mesi 6 di reclusione;
    De Lisa Biagio, imprenditore, chiesti anni 2 di reclusione;
    D’Ambrosio Giovanni, imprenditore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Rosti Giovanni, Imprenditore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Di Filippo Francesco, imprenditore, chiesti anni 2 di reclusione;
    Gabrielli Leonida, avvocato e curatore fallimentare Isochimica chiesti anni 2 di reclusione;
    De Piano Michele, funzionario Asl, chiesti mesi 6 di reclusione;
    Borea Luigi, funzionario Asl, chiesti mesi 6 di reclusione;
    Blasi Giuseppe, responsabile procedimento, chiesti anni 2 di reclusione.

    A Borgo Ferrovia in attesa della sentenza era presente anche il sindaco di Avellino Gianluca Festa che afferma: “Nella bonifica non rientrano i capannoni dell’Ex Isochimica, ma gli stessi saranno utilizzati per ospitare una area fieristico-mercatale della città di Avellino”

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts