La “Settimana per il Benessere Psicologico in Campania” ad Avellino



0
settimana del benessere in campania

Seminario ad Avellino: “La pratica della Gratitudine dall’Io al Noi, per l’ inclusione e il benessere collettivo”

Ad Avellino in questi giorni si respira salute in quanto si sta svolgendo la “Settimana per il Benessere Psicologico in Campania”.

avellino
Ieri, si è tenuto ad Avellino il seminario: “La pratica della Gratitudine dall’Io al Noi, per l’ inclusione e il benessere collettivo”, pensato e portato avanti dalla Dott.ssa Mara Festa (Psicologa-Psicoterapeuta, specializzata in Psicolmmunologia, Mindfullnesspsicosomatica, Tecniche di rilassamento), in collaborazione con Antonio De Padova dell’associazione Apple pie: l’amore merita LGBT+ e con la dottoressa Mariangela Perito, vice presidente Acli Avellino


L’evento è giunto alla sua decima edizione e costituisce, ormai, un appuntamento annuale consolidato. L’organizzazione dell’iniziativa è sorta dall’Ordine Psicologi della Campania e quest’anno distende i suoi appuntamenti dai giorni che vanno dal 14 al 19 ottobre 2019.

In tutte le province della Campania e quindi: Avellino, Salerno, Napoli, Caserta e Benevento si può partecipare in forma gratuita alle attività pianificate che hanno luogo in comuni, scuole e fondazioni.

L’argomento cardine sviscerato negli incontri in corso di questa decima edizione è: l’inclusione.

La comunità è coinvolta come parte attiva grazie a tutti gli psicologici che operano sul territorio a favore di questo progetto.

Nelle varie città ci sono degli stand in alcune piazze di riferimento, nei quali vengono elargiti dei questionari sul tema inerente al benessere psicologico. I dati estratti verranno in seguito elaborati e saranno analizzati ed utilizzati dagli enti preposti per comprendere quali sono le problematiche diffuse e decidere come intervenire in merito alle questioni emerse.

La dott.ssa Festa nel suo seminario ha posto l’accento sul concetto di “gratitudine”, esponendo come sia fondamentale concentrarci, fermarci per cercare dentro noi stessi le ragioni per cui siamo grati a qualcosa o qualcuno poiché in maniera consequenziale questa riconoscenza fa sì che il nostro stato personale in qualche modo faccia bene anche alla persone che ci circondano, e pertanto alla collettività.


La psicologa-psicoterapeuta irpina ha accompagnato dolcemente tutti noi partecipanti lungo il cammino intrapreso ieri sera, aiutando la meditazione, alimentando l’ Anima di ognuno e aprendo le porte verso una strada nuova da percorrere per elevarsi.

Uno degli esperimenti preposti riguardava due semplici fogli di carta: una pagina intera inizialmente veniva divisa a metà e strappata, ottenendo così due metà perfettamente sovrapponibili perché facenti parte di un insieme, ma separate in quanto andranno a rappresentare cose diverse.

Il primo foglio, tenuto sul palmo della mano viene accartocciato nel pugno. Lì dentro c’erano tutte le cose a cui abbiamo pensato e che ci hanno fatto male. Per quanto, poi, cercheremo di lisciare quel foglio stropicciato e rovinato, prendendocene cura, quello resterà pur sempre segnato. Nel secondo foglio, invece, la dott.ssa Festa ci ha chiesto di scrivere tutto ciò per cui siamo grati. Infine, mettendo l’uno accanto all’altro i due fogli, li abbiamo osservati tentando di capire verso quale dei due eravamo più disposti.
Lo scambio di emozioni e stati sentimentali di ciascun aderente è stato accolto in un dibattito spirituale, senza pregiudizio, ma uniti da un cerchio di energia che non si fermava mai.

Interessante è stato anche l’esercizio di rilassamento cognitivo, emotivo e corporale tramite il suono scandito dalle campane tibetane. Le vibrazioni delle “singing bowl” producono un suono puro in grado di garantire il rilassamento.

“L’Anima, accartocciata, segnata, ha sempre una strada verso la possibilità…e l’intenzione guida la scelta”, questa è la considerazione finale a cui si è giunti al termine del seminario di Avellino grazie alla dott.ssa Mara!

Leggi anche