Laceno d’oro 2016, la nuova Legge Regionale sul Cinema

0
laceno d'oro

Si è svolto ieri pomeriggio l’incontro organizzato dal Laceno d’oro 2016, presso la Biblioteca di Montevergine, riguardante la nuova Legge Regionale sul Cinema

La 41ª edizione del Festival del Cinema Internazionale Laceno d’oro 2016 procede il suo cammino costellato di successi, dopo la serata di apertura che ha visto la proiezione del film di Amir Naderi A,B,C…MANHATTAN. Protagonista assoluto della Rassegna Cinematografica Neorealista è ovviamente il Cinema.

laceno d'oro

E proprio il Cinema è stato il tema principale della serata di ieri, durante l’incontro organizzato dal Laceno d’oro nella suggestiva location dell’auditorium della Biblioteca di Montevergine. Titolo della manifestazione: La nuova Legge Regionale sul Cinema. Relatori dell’evento, Antonio Borrelli, responsabile del CLARC  (Coordinamento Lavoratori Regione Campania Cinema e Audiovisivi) e Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Campania, un ente costituito dalla Regione Campania nel 2004 e operativo dalla primavera del 2005, trasformato in Fondazione a gennaio 2014.

Maurizio Gemma ha sottolineato l’importanza della Film Commission e il ruolo fondamentale che essa svolge per la realizzazione di film e serie tv, soprattutto alla luce della nuova Legge sul Cinema approvata dalla Regione Campania: la missione della Film Commission è quella di promuovere la Campania come set ideale per la realizzazione di film, serie televisive, spot pubblicitari ed altri prodotti dell’audiovisivo, rafforzando la visibilità della straordinaria varietà  di location e delle eccellenze artistiche e imprenditoriali del mondo dell’audiovisivo già esistenti sul territorio. Nonostante il lungo periodo di crisi che ha investito la Cultura e il Cinema e nonostante la Regione Campania abbia in questi ultimi anni tagliato drasticamente le risorse economiche destinate alle attività culturali, la Film Commission è riuscita a mantenere un discreto periodo di qualità: compito della FC è quello di agevolare la realizzazione e l’ottimizzazione dei prodotti cinematografici e audiovisivi, creando le condizioni per un duraturo sviluppo della produzione audiovisiva in Campania attraverso la sollecitazione della costituzione di un fondo per la concessione di contribuiti di co-produzione ad opere audiovisive finanziato dalla Regione Campania che, dal 2004 al 2008, ha destinato al comparto un investimento di oltre 5 milioni di euro.

biblioteca montevergine
Biblioteca Statale di Montevergine

Antonio Borrelli, invece, si è soffermato sugli aspetti generali della nuova Legge sul Cinema, che ha visto la nascita anche grazie ad una petizione firmata da migliaia di persone, tra cui grandi nomi del Cinema come Paolo Sorrentino. Lo scorso 6 ottobre il testo di legge è stato portato in Consiglio Regionale. Le novità di questa Legge sono:

1 La nuova Legge comprenderà lo sviluppo e la promozione dei prodotti cinematografici;

2 sarà finanziata da fondi regionali per almeno 3 anni;

3 al centro del sistema ci sarà la Film Commission, per coordinare le attività cinematografiche;

4 sarà istituita una programmazione condivisa con le rappresentanze del mondo del Cinema: la programmazione dovrà essere triennale;

5 promozione culturale: la Regione dovrà promuovere le attività culturali, come festival e rassegne sul territorio, al fine di valorizzare la cultura cinematografica;

6 creazione di reti e circuiti di carattere regionale;

7 realizzazione di associazioni culturali e cinecircoli, per la formazione del pubblico, anche attraverso le scuole e le università.

E’ prevista anche la creazione di una Mediateca Regionale, per preservare il patrimonio cinematografico territoriale (attraverso, per esempio, la restaurazione dei grandi Classici del Cinema).