Laceno, approvato il progetto per le seggiovie da presentare in Regione



0
laceno - seggiovie

Il Comune di Bagnoli Irpino ha deliberato l’approvazione del progetto di finanziamento per far ripartire le seggiovie del Laceno, grande soddisfazione da parte del sindaco Teresa Di Capua

«Il progetto infrastrutturale per le seggiovie del Laceno che abbiamo approvato è di 22 milioni e di questo progetto abbiamo dovuto presentare uno stralcio al Ministero dei Trasporti di 12 milioni, secondo le linee guida dello stesso ministero che riguarda la sostituzione degli impianti, delle sciovie e dei lettini a 1100 e 1400 metri», così Teresa Di Capua, sindaco di Bagnoli Irpino.

Le delibere di finanziamento che il Comune di Bagnoli Irpino ha emesso sono due la n° 93 che riguarda il finanziamento di tutto il progetto che riguarda l’areale seggiovie del Laceno e la n° 94 che riguarda il trasporto prettamente incentrato sugli impianti.

bagnoli irpino
Il sindaco di Bagnoli Irpino Teresa Di Capua

«I tempi però rimangono ancora in attesa di una risposta – continua Di Capua – perché fin quando non portiamo il progetto, non ci possono dire i tempi, anche perché dalla regione si dovrà passare a Roma per deliberare l’approvazione. Possiamo però dire che questo è l’unico progetto infrastrutturale presentato.

Questo progetto di 22 milioni presentato è un aggiornamento di quello presentato dalla giunta di Aniello Chieffo (in carica dal 2008 al 2013, ndr) e noi siamo orgogliosi che dopo un anno di insediamento ci avviamo a finanziare un progetto così importante.

Per quanto riguarda le seggiovie esistenti – conclude il sindaco di Bagnoli Irpino – sull’area saranno sostituite completamente, perché qualora avessimo voluto modificare la zona, saremmo incappati in tempi burocratici lunghi, invece abbiamo scelto di snellire il più possibile i tempi e l’iter».

Grande soddisfazione per il primo cittadino di Bagnoli Irpino, di cui Laceno è una frazione, Di Capua che oggi incontrerà a Montella il vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, per definire i tempi e modi di presentazione del progetto.

leggi anche:

Laceno, ecco il punto sul futuro degli impianti

Leggi anche