Champions: Leunen il migliore contro Venezia. Le pagelle.

0
salonicco

La Sidigas non riesce a vincere a Venezia: finisce 53-49 ma nulla è compromesso. Ritorno al DelMauro l’8 Marzo

La Sidigas si piega a Venezia nell’andata dei quarti di Champions League col risultato di 53-49. Gli uomini di Sacripanti si sono fatti agganciare e superare solo nell’ultimo quarto, mettendo ancora una volta in evidenza quanto l’assenza di Cusin stia pesando sull’economia della squadra.

Ragland: 6.5
La spalla non è ancora al 100% e si vede dalle statistiche e dal fatto che non prova nemmeno un tiro dai 6.75. Nell’ultimo quarto prova a scuotere i suoi ma con pochi risultati. Top scorer biancoverde insieme a Randolph con 11 punti.

Green: 5
Non incide il capitano. Entra ma non accende nessuna luce. Male anche al tiro, chiude infatti con 0 punti in 22 minuti.

Leunen: 7
Nel primo tempo sonnecchia in attacco, badando più alla regia e alla difesa. Nel terzo quarto si ricorda di essere un gran tiratore e mette 7 dei suoi 9 punti. Purtroppo si sente anche la sua mancanza.

Randolph: 6.5
Qualche errore di troppo nella gestione della palla, per non parlare dell’ultimo possesso biancoverde affidato alle sue mani. Ottimo nel secondo quarto poi anche lui si perde nell’appannamento generale della squadra.

Logan: 4.5
Ancora non ci siamo. Fuori dal gioco sia in attacco che in difesa. Ha bisogno di più tempo per entrare nei meccanismi della squadra. Si spera di vederlo meglio al ritorno.

Thomas: 5
Brutta partita per l’americano. Di nuovo. Parte bene, coi suoi soliti movimenti in fase offensiva ma nel secondo tempo praticamente sparisce dal campo.

Fesenko: 6.5
Sotto canestro è devastante. Non riescono a fermarlo se non facendogli fallo. Nel secondo tempo anche lui diventa la brutta copia di sé stesso.

Zerini: 6
Ci prova. Sia in attacco che in difesa prova a dare il suo contributo, non sempre con ottimi risultati.

Severini: SV

Parlato: SV

Esposito M: SV

Esposito L: SV