Licenza d’uso firmata, il Partenio è la tana del lupo



0
avellino
Lo Stadio Partenio Lombardi

Grazie alla firma della licenza d’uso da parte del Comune, l’Avellino potrà disputare le gare della stagione 2017/2018 nello stadio Partenio-Lombardi

Nella mattinata di lunedì, 19 giugno, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Costantino Preziosi, aveva dichiarato l’imminente firma della licenza d’uso da parte del Comune, che avrebbe consentito ai biancoverdi l’utilizzo dell’impianto per la prossima stagione.

Poche ore dopo, il responso ufficiale: la licenza d’uso è firmata dal Comune e l’U.S.Avellino potrà iscriversi regolarmente al campionato di Serie B.  Oggi, martedì 20 giugno, è il termine stabilito dalla Figc per il deposito presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi  dei documenti comprovanti la disponibilità dell’impianto che si intende utilizzare per le manifestazioni sportive, quindi, per ospitare i match dell’U.S. Avellino: ora che la questione stadio è risolta, l’iscrizione è solo una formalità.

Stadio Partenio-Lombardi, licenza
Stadio Partenio-Lombardi

Questione stadio risolta temporaneamente nelle forme dunque, ma non per le cifre. La licenza d’uso, infatti, è stata firmata in funzione dell’articolo 68 del Testo Unico Pubblici Spettacoli, tuttavia, resta ancora da risolvere la questione economica: nel giro di un mese si valuterà l’ammontare dei costi dei lavori effettuati dall’U.S. Avellino (illustrati nella nota ufficiale della società) e in base a ciò, U.S. Avellino e Comune decideranno se proseguire con un accordo di pacifica convivenza o da separati in casa, facendosi la guerra a vicenda.

 

Leggi anche