A Lioni la presentazione del libro su San Rocco di Padre Antonio Garofano



0
Lioni

A Lioni, in occasione dei 70 anni di presenza francescana, è stato presentato il libro “S. Rocco il ‘crucesignatus’ nella gloriosa storia di Lioni”

Ieri, mercoledì 8 maggio, a Lioni, presso il Santuario di San Rocco si è tenuta, in occasione dei festeggiamenti per la presenza francescana (1949-2019) e dopo la concelebrazione eucaristica delle ore 17:00, la presentazione del libro di Padre Antonio Garofano.

Infatti l’8 maggio 1949 rappresenta la data di arrivo dei francescani nel centro irpino.

Proprio nel centro del paese diedero vita al convento che ancora oggi vive e rappresenta un forte simbolo per la comunità lionese.

Lioni

Padre Antonio Garofano, francescano dell’OFM (Ordine dei Frati Minori) della provincia di Benevento, è a Lioni dal 2007 ed attualmente svolge la funzione di rettore del santuario.

Dal 2013 Padre Antonio è anche l’ideatore delle “Infiorate lionesi”, manifestazione che si tiene ogni anno il giorno di San Rocco (16 agosto).

Parlando un po’ della storia della chiesa di San Rocco, possiamo dire che di essa già ve ne è traccia nel XVI secolo.

San Rocco fu proclamato patrono di Lioni il 30 ottobre 1774, ma il suo culto veniva praticato in paese già da almeno due secoli prima.

Anche in tutta Italia i fedeli erano soliti rivolgersi a questo santo, per cercare protezione dal terribile morbo della peste.

San Rocco fu un semplice ma coraggioso pellegrino, che non esitò a curare gli appestati ammalandosi a sua volta.

Il libro di Padre Antonio è un suggestivo viaggio nella storia di Lioni, attraverso la devozione e il culto, da sempre molto sentiti dai lionesi, nei confronti del santo di Montpelier.

Numerose sono state le persone che hanno partecipato a questo evento.

La presentazione del libro è stata curata del dottor Rocco Iorlano, amico di Padre Antonio.

Sono intervenuti, il M.R. padre provinciale dei francescani Antonio Tremigliozzi e il professor Gaetano Damiano.

Leggi anche