lunedì - 25 Ottobre 2021
More

    Lioni, ruba batterie esauste dal retro dell’autoricambi denunciato

    Ultime Notizie

    LIONI (AV) – RUBA BATTERIE ESAUSTE DAL RETRO DELL’AUTORICAMBI: DENUNCIATO DAI CARABINIERI DELLA LOCALE STAZIONE

    A conclusione di un’attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Lioni hanno denunciato un 60enne della provincia di Napoli, ritenuto responsabile del reato di “Furto aggravato”.

    - Advertisement -

    Il furto è stato compiuto ai danni di un negozio di autoricambi di Lioni. Dall’apposito vano regolarmente chiuso, retrostante all’esercizio commerciale, il malfattore ha trafugato, in più occasioni, decine di batterie esauste per veicoli, che erano in attesa di essere smaltite.

    Quelle batterie facevano gola perché contenenti piombo: le stesse, qualora immesse sul mercato clandestino del metallo, avrebbero fruttato un profitto di qualche migliaio di euro.

    L’identificazione del presunto malfattore è stata resa possibile grazie allo sviluppo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza.

    Alla luce dei probanti elementi raccolti, il 60enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

    Dietro a tali tipologie di furti potrebbe esserci il “business” del piombo: al riguardo i Carabinieri stanno conducendo dovute indagini per risalire all’intera filiera del riciclaggio delle batterie d’auto esauste, il cui smaltimento è peraltro regolato da una normativa speciale trattandosi di rifiuti pericolosi in quanto tossico-nocivi per l’alta percentuale di piombo e acido solforico che le stesse contengono.

    SOLOFRA (AV) – FURTO E MINACCIA: TRENTENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI.

    I Carabinieri della Stazione di Solofra hanno tratto in arresto un trentenne del posto, in esecuzione di un’ordinanza per l’espiazione di pena detentiva in regime di arresti domiciliari, emessa dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Avellino.

    I fatti risalgono a qualche anno fa, allorquando l’uomo si rendeva responsabile dei reati di furto e minaccia.

    Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

    GROTTAMINARDA (AV) – MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: DIVIETO DI AVVICINAMENTO PER UN MARITO VIOLENTO.

    I Carabinieri della Stazione di Grottaminarda hanno notificato ad un trentenne il Divieto di avvicinamento alla parte offesa, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Benevento.

    L’uomo in diverse occasioni avrebbe posto in essere nei confronti della moglie reiterate azioni di maltrattamenti.

    Ma questa volta la vittima ha avuto la forza e il coraggio di riuscire a rompere il “muro del silenzio” e di rivolgersi ai Carabinieri, cercando supporto e aiuto.

    I militari, nel più fitto riserbo investigativo, si sono occupati di accertamenti e indagini, notiziando la magistratura sannita che, concordando con le tesi degli investigatori, ha emesso a carico del trentenne il provvedimento con il quale gli è stato imposto di non avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla moglie.

    Anche in questo caso si è avuta la conferma di come la prontezza della risposta della Polizia Giudiziaria, nei casi di vittime di reati legati alle violenze di genere, sia conseguente alla specifica preparazione professionale e sensibilità degli operanti nell’affrontare tali reati.

    In tale contesto è però fondamentale la denuncia da parte delle vittime di tali reati o delle persone che sono più vicine a queste ultime, così da consentire di poter prontamente intervenire a loro tutela.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts