mercoledì - 20 Gennaio 2021

Mercogliano, è stata distrutta la casetta dei libri

È stata distrutta la casetta dei libri di Mercogliano destinata ai bambini per lo scambio di storie e racconti, era stata installata nella Villa...
More

    L’Irpinia che fa rete: protocollo d’intesa fra 2 associazioni

    Ultime Notizie

    Mercogliano, è stata distrutta la casetta dei libri

    È stata distrutta la casetta dei libri di Mercogliano destinata ai bambini per lo scambio di storie e racconti, era stata installata nella Villa...

    Summonte, denunciati due imprenditori edili per gestione illecita di rifiuti

    GESTIONE ILLECITA DI RIFIUTI: I CARABINIERI FORESTALI DELLA STAZIONE DI SUMMONTE DENUNCIANO DUE IMPRENDITORI EDILI Summonte - Prosegue l’azione dei Carabinieri del Gruppo Forestale di...

    Senerchia, sul documento promosso da Petracca “Sorpresi e indignati”

    Ricordiamo a Petracca chi è Beniamino Grillo, firmatario del suo documento, così alcuni esponenti del Pd di Senerchia “Siamo sorpresi e indignati nel leggere, tra...

    Coronavirus, altri 62 nuovi casi di positività in provincia. Ecco dove

    Sale ancora il numero di casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Asl di Avellino questo è il risultato di...

    Raggiunto un protocollo d’intesa fra l’Associazione Resto in Irpinia e l’Associazione Gioventù Pro Volturara G. Palatucci

     

    - Advertisement -

    Protocollo d’intesa fra l’Associazione Resto In Irpinia del Presidente Michelangelo Marra e l’Associazione Gioventù Pro Volturara G. Palatucci del Presidente Graziano Di Meo. Importante passo in avanti per ciò che concerne la promozione del territorio irpino, sotto numerosi aspetti. Le due associazioni si impegneranno insieme nel realizzare e progettare alcune iniziative ed eventi.

    Abbiamo avuto l’onore di avere ai nostri microfoni i due Presidenti, Graziano Di Meo e Michelangelo Marra, che ci hanno illustrato più nei dettagli cosa si aspettano dalla collaborazione.

     

    Le finalità delle due associazioni sono le stesse, cambia la modalità con cui si arriva a tali finalità– spiega il Presidente dell’Associazione Gioventù Pro Volturara G. Palatucci, Graziano Di Meo.La nostra associazione ha una struttura locale, quella di Volturara Irpina, a differenza di Resto in Irpinia che è provinciale. Portiamo nel nome della nostra associazione Giovanni Palatucci, un cattolico, un uomo che si è battuto per salvare gli ebrei dalla deportazione. Noi siamo un’associazione con finalità cattolica appunto, operiamo negli oratori, operiamo soprattutto con labotatori teatrali, cinematografici, a livello pedagogico. Ciò che ci interessa è salvare i giovani e gli adolescenti dalla routine, da questo attaccamento virtuale. A me resta impressa la scena di questi giovani che passeggiano nel tempo libero ma non comunicano fra loro, bensì con lo smartphone. Non c’è una comunicazione reale. Noi, come associazione, ci proponiamo anche di essere d’aiuto alle istituzioni che non ce la fanno da sole per riaffermare una comunicazione reale, fermo restando che lo smartphone non sia un demone in sè per sè. Un’altra cosa che reputo importante è quella della distribuzione della ricchezza, che deve tornare verso il basso, non solo verso l’alto. Noi perciò vogliamo collaborare, vogliamo essere attivi e presenti, creare rete. No a campanilismi, a rivalità, ma sì a cooperazione. Siamo disposti a fare due passi indietro, non uno, per avere confronto e collaborazione produttiva per tutti“.

    DI MEO: “LA NOSTRA ASSOCIAZIONE HA PROGETTI A LUNGO TERMINE”. MARRA: “FARE RETE CON ALTRE ASSOCIAZIONI LA NOSTRA MISSION”

    L’associazione è nata nel 2004 con una strategia diversa da quella attuale, come Protezione Civile. Di Meo ne è Presidente dal 2017 e ha modificato lo Statuto dell’associazione, improntadolo ad un content e digital marketing. Ha portato nell’associazione anche le sue competenze e la sua esperienza come fotografo e le sue relazioni inerenti il marketing con aziende di Milano. “Quando sono diventato Presidente ho dedicato il primo anno e mezzo all’attività di brainstorming, poi dallo scorso anno abbiamo messo a punto uno statuto ex novo con finalità di content e digital marketing. Abbiamo già elaborato un film, depositato alla Siae, con protagonista il tema del brigantaggio, nella comunità di Volturara Irpina e Montella.

    Ci tengo a dire che lavoriamo in un team coordinato al massimo, un Consiglio Direttivo di cui sono onorato di far parte. Cito fra gli altri la Segretaria Laura Di Meo, il Tesoriere Giuseppe Zingariello, l’associato Carmine Del Sordo. Abbiamo progetti ed obiettivi a lunga scadenza“.

     

    Il Presidente di Resto in Irpinia, Michelangelo Marra, invece dichiara: “L’Associazione Resto in Irpinia ha lo scopo di valorizzare e promuovere il territorio irpino attraverso eventi culturali e turistici. In questi ultimi mesi ha avuto un forte incremento dei soci. La mission è di fare rete attraverso protocolli d’intesa con altre associazioni che hanno la stessa finalità del nostro statuto”.

    Leggi anche: Air, riattivati i servizi urbani nei giorni festivi

    Continua su Avellino Zon

    Latest Posts

    Mercogliano, è stata distrutta la casetta dei libri

    È stata distrutta la casetta dei libri di Mercogliano destinata ai bambini per lo scambio di storie e racconti, era stata installata nella Villa...

    Summonte, denunciati due imprenditori edili per gestione illecita di rifiuti

    GESTIONE ILLECITA DI RIFIUTI: I CARABINIERI FORESTALI DELLA STAZIONE DI SUMMONTE DENUNCIANO DUE IMPRENDITORI EDILI Summonte - Prosegue l’azione dei Carabinieri del Gruppo Forestale di...

    Senerchia, sul documento promosso da Petracca “Sorpresi e indignati”

    Ricordiamo a Petracca chi è Beniamino Grillo, firmatario del suo documento, così alcuni esponenti del Pd di Senerchia “Siamo sorpresi e indignati nel leggere, tra...

    Coronavirus, altri 62 nuovi casi di positività in provincia. Ecco dove

    Sale ancora il numero di casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Asl di Avellino questo è il risultato di...