L’Irpinia sta cambiando e cambierà



96
Irpinia

Irpinia, terra impoverita da anni di cattivissima amministrazione sta rinascendo soltanto grazie agli Irpini

In Irpinia è partito un processo, una rivoluzione culturale inarrestabile e silenziosa. Pochi se ne sono accorti ma cambierà il destino di questa terra. Lasciamo perdere le Regionali: quelli sono giochetti di potere che ancora reggono. In realtà si è rotto un filo conduttore trentennale.

Rocca San Felice

Innanzitutto è nato un amore ed un orgoglio nuovo per chi abita questa terra. Finalmente si riscopre l’identità di un popolo bello, fiero, per troppi anni mal amministrato e che alla fine stava credendo davvero di non valere niente, di non avere speranza. Invece ha un grandissimo valore, proprio al contrario di molti amministratori.

Solo le tradizioni Irpine valgono quanto la Campania intera. Per non parlare dell’agroalimentare e dei vini, in cui siamo imbattibili a livello nazionale.

Il cambiamento vero sta nel riscoprirsi comunità, non da soli; nella voglia di fare qualcosa per il territorio e non per se stessi. Nel riscoprirsi fratelli, Irpini, insieme a tanti altri che lottano ed hanno lottato per questo territorio. Nel condividere la paura, le difficoltà e soprattutto la speranza, per renderla così sempre più forte, più vera.

Crediamo nella nostra terra. Non ci tradirà.

Autore: Francesco Celli (05/05/15)

Foto di Antonio Coppola (Cairano) e Pellegrino Tarantino (Rocca)

Leggi anche