Manocalzati, recuperata dalla strada una cagnolina e i suoi cuccioli

0
manocalzati

Il randagismo resta un problema irrisolto da parte delle Amministrazioni Locali, sabato a Manocalzati SOS Natura ha recuperato dalla strada una cagnolina ricongiungendola ai suoi cuccioli

Continua il lavoro di SOS Natura. Sabato sera l’Associazione di volontari con sede a Montemiletto, è intervenuta a Manocalzati per salvare una cagnolina intrappolata in un cassonetto della spazzatura. Ad allertare l’associazione Mario Pagliano, volontario di Manocalzati, che stava tentanto di recuperare l’animale con scarsi risultati.

La cagnolina dal carattere molto schivo e diffidente, è stata abbandonata circa un anno fa nei pressi del Castello di San Barbato. I volontari più volte hanno tentato di recuperarla per proseguire alla sterilizzazione ed eventualmente all’adozione, senza mai riuscirci. Sabato l’intervento di SOS Natura è stato decisivo, i volontari sono riusciti a recuperare la cagnolina dal cassonetto e riportarla dai suoi cinque cuccioli.

manocalzati

Circa due settimane fa, infatti, i cagnolini erano stati recuperati e avevano trovato uno stallo momentaneo in attesa dell’adozione. I cuccioli hanno circa due settimane, sono di diversi colori e si presentano come una futura taglia piccola/media. Hanno bisogno ora di una casa e qualcuno che possa amarli e prendersene cura come meritano. Chiunque desidera adottarli o ricevere maggiori informazioni al riguardo, può contattare il volontario Mario Pagliano al 348 0476051.

Purtroppo il randagismo resta un problema irrisolto da parte delle Amministrazioni Locali – spiega il presidente di SOS Natura, Eduardo Quarta – e i volontari non possono che tentare di arginare il fenomeno salvando quanti più randagi possibile. Ma è una lotta infinita”.

Secondo SOS Natura l’unica ricetta per sconfiggere il randagismo è composta da pochi, semplici ingredienti – che non lasciano spazio a chi vuole lucrare sulla pelle degli animali:

  • In primo luogo la sterilizzazione (anche degli animali padronali e con ordinanze contingibili e urgenti);
  • l’implemento del servizio fornito dalle AA.SS.LL, attraverso convenzioni con veterinari liberi professionisti;
  • il censimento costante del numero degli animali d’affezione presenti sul territorio;
  • la verifica dell’osservanza della normativa vigente e il sanzionamento dei contravventori.