Manocalzati, imprenditore tenta di molestare modella



0
avellino

Brutta avventura per una modella salernitana a Manocalzati, dove aveva un incontro con imprenditore della zona. L’uomo avrebbe tentato di molestarla

Situazione incresciosa quella verificatasi a Manocalzati. Protagonista una fotomodella, partita da Bellizzi e facente parte di una nota agenzia di Milano, e un imprenditore di Manocalzati con il quale la giovane ragazza avrebbe dovuto sostenere un colloquio di lavoro. Dal racconto della ragazza ai Carabinieri di Battipaglia, emerge che l’uomo, anzichè concentrarsi sul colloquio di lavoro, avrebbe tentato ripetutamente di baciarla, proponendole inoltre un rapporto sessuale a pagamento.

La modella, nella sua deposizione, riferisce anche che ovviamente avrebbe rifiutato le avances dell’uomo 47enne per recarsi di corsa ed in lacrime dai Carabinieri della stazione battipagliese. Indagini avviate per far luce sull’accaduto. In ufficio non erano presenti testimoni ma si può contare su alcune telecamere presenti nell’azienda che potrebbero aver ripreso la scena.

LA CAMPANIA INVESTE 3 MILIONI DI EURO A SOSTEGNO DEI CENTRI ANTIVIOLENZA, 50MILA ALLA STRUTTURA DI AVELLINO

Nel frattempo, allargando il discorso all’antiviolenza in generale, si segnala la decisione della Regione Campania di stanziare 3 milioni di euro a sostegno dei centri antiviolenza, 50 mila destinati alla struttura di Avellino.

L’assessore regionale alle Pari Opportunità Chiara Marciani ha annunciato un fondo regionale di 50mila euro assegnato al centro di Avellino, con la previsione di due case rifugio, una in provincia di Avellino e una nel salernitano, ma soprattutto uno stanziamento di 250mila euro per dotare tutti gli ospedali di “percorsi rosa”. I Centri antiviolenza sulle donne in Campania sono destinati a trasformarsi in strutture stabili, con la converegenza di istituti regionali e locali, di forze dell’ordine e di presìdi socio sanitari e opere religiose.

Anche a Mercogliano importanti passi in avanti, con l’inaugurazione di 5 panchine arancioni intelligenti, con dei QR Code, che grazie allo smartphone mettono in contatto con le professionalità preposte.

Leggi anche : https://avellino.zon.it/teora-sabato-gli-artisti-di-libero-pensiero-presentano-sulle-tracce-di-mefite/

Leggi anche