sabato - 11 Luglio 2020

Avellino, arrestato 43enne pregiudicato

Avellino: La Polizia di Stato  da esecuzione alla misura detentiva a carico di un 43enne pregiudicato per reati contro il patrimonio ed in materia...
More

    Marina e quel dolore così grande, che l’ha uccisa

    Ultime Notizie

    Avellino, arrestato 43enne pregiudicato

    Avellino: La Polizia di Stato  da esecuzione alla misura detentiva a carico di un 43enne pregiudicato per reati contro il patrimonio ed in materia...

    Irpinia, salviamo l’Area del “Greco di Tufo” in nome dell’intera Provincia

    Riceviamo e pubblichiamo l'appello del coordinamento “No al biodigestore, Si al Greco di Tufo” per salvaguardare l'area del pregiatissimo vino d'Irpinia Irpinia - Quella  del...

    Avellino, due arresti, due denunce e quattro segnalazioni per droga

    AVELLINO E HINTERLAND - SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO: 2 ARRESTI, 2 DENUNCE E 4 SEGNALAZIONI PER DROGA Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri...

    Irpinia, calo del 21% per il fatturato delle imprese

    A seguito del lockdown come prevedibile si registra un calo anche per il fatturato delle imprese irpine nel primo semestre dell'anno: - 21%  Il fatturato...

    Marina, una madre ed un’insegnante, ma soprattutto una donna lacerata da un dolore troppo grande. Quello stesso dolore che sembrerebbe averla spinta ad emulare il tragico incidente di quindici anni prima, che l’aveva segnata indelebilmente

    [ads1]

    - Advertisement -

    Spesso il dolore graffia anche a distanza di tempo, si posa sulla pelle e rimane lì a farsi sentire e a ricordarci che ancora esiste, più che mai vivo. Marina, 45 anni, era una donna ed una mamma meravigliosa, ma forse si è lasciata scalfire e scavare dentro dalla sofferenza: lei che mai era riuscita a perdonarsi la morte di suo figlio, accaduta quindici anni prima.

    Il piccolo Gerardo aveva circa quattro mesi quando, per colpa di un tiranno destino, le scivolò dalle braccia, cadendo dal sesto piano della sua abitazione in pieno centro a Via Piave,  da un’altezza di circa venti metri. Nonostante i tentativi di salvarlo, il bambino perse la vita poco dopo.

    Spesso dimenticare è doloroso, ma forse ricordare lo è ancora di più. L’immagine del cortile e di un figlio agonizzante non si riesce a cancellarla dal cuore e dalla mente. Eppure Marina G., madre di altri due bambini, era una maestra, prendeva per mano i suoi alunni e con indulgenza insegnava loro a guardare avanti, al futuro: lei, che probabilmente aveva perso l’orientamento dentro di sé da quel tragico giorno.

    Probabilmente non ha mai smesso di incolpare se stessa e lunedì si tolta la vita. Si è lanciata nel vuoto, gettandosi dal ponte dell’Ofantina, tra Montemarano e VolturaraHa raggiunto una piazzola di sosta sull’Ofantina, ha parcheggiato l’auto e sotto gli occhi di un passante, si è lasciata cadere. Una morte che troppo ricorda il tragico avvenimento della sua vita.

    [ads2]

    Latest Posts

    Avellino, arrestato 43enne pregiudicato

    Avellino: La Polizia di Stato  da esecuzione alla misura detentiva a carico di un 43enne pregiudicato per reati contro il patrimonio ed in materia...

    Irpinia, salviamo l’Area del “Greco di Tufo” in nome dell’intera Provincia

    Riceviamo e pubblichiamo l'appello del coordinamento “No al biodigestore, Si al Greco di Tufo” per salvaguardare l'area del pregiatissimo vino d'Irpinia Irpinia - Quella  del...

    Avellino, due arresti, due denunce e quattro segnalazioni per droga

    AVELLINO E HINTERLAND - SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO: 2 ARRESTI, 2 DENUNCE E 4 SEGNALAZIONI PER DROGA Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri...

    Irpinia, calo del 21% per il fatturato delle imprese

    A seguito del lockdown come prevedibile si registra un calo anche per il fatturato delle imprese irpine nel primo semestre dell'anno: - 21%  Il fatturato...