Marino: «La società è stata superficiale, ma mi fido molto dell’avvocato Chiacchio»



0
Marino

Il direttore sportivo Pierpaolo Marino, avellinese doc, ha espresso la sua idea sul ricorso presentato dal legale ed ha elogiato i ragazzi della Curva Sud

Nel comunicato della Curva Sud, pubblicato ieri, è stato invitato anche Pierpaolo Marino a presenziare sotto la FIGC il 31 luglio, giorno in cui si conosceranno le sorti del club.

Queste le parole del dirigente sportivo avellinese, contattato telefonicamente dall’emittente Prima Tivvù: «L’ho appreso dalla stampa, ho tentato di contattare Franco Iannuzzi, qualcuno con cui potessi concordare l’iniziativa perché io sono a completa disposizione, sia della Curva (a cui volevo fare un applauso perché si è caricata sulle spalle tutta la situazione) che del popolo irpino, perché innanzitutto io sono di Avellino e poi mio padre, che era un accanito tifoso biancoverde e amico dei dirigenti dell’epoca, quando avevo 5 anni mi portava al “Piazza d’Armi”, quindi devo tutto della mia carriera alla palestra che ho potuto fare con la società dell’Avellino.

Marino
Pierpaolo Marino ai tempi in cui era un dirigente dell’Avellino. Per tre anni, è stato anche presidente della società

Mi sto documentando in queste ore su quello che è successo e mi sto facendo un’idea della situazione, non ho visto le carte né ho parlato con l’avvocato Eduardo Chiacchio (il quale mi sembra abbia trovato dei vizi di forma, ad ogni modo mi fido molto di lui perché se non fosse stato convinto non avrebbe nemmeno accettato l’incarico); devo dire che qualche mancanza da parte della società, nel senso che si poteva fare tutto prima e meglio, ci può essere anche stata. Inevitabilmente, se siamo giunti a questo punto, qualche mossa è stata fatta con superficialità.

Dobbiamo combattere affinché ci sia una sentenza giusta ed equa, anche se i precedenti provvedimenti del Coni ci fanno essere piuttosto timorosi e pessimisti. Comunque, voglio dare un abbraccio a tutti i tifosi dell’Avellino, sono con loro in questa battaglia del cuore, delicata e importante per la mia gente, e voglio elogiare ancora una volta i ragazzi della Curva Sud, li ringrazio per avermi chiamato in causa in questo momento, perché da avellinese ci tengo a stare al fianco della mia città» ha concluso il ds Pierpaolo Marino.

Leggi anche