Mercogliano, convegno “L’Inclusione come diritto di giustizia sociale”



0
mercogliano

“L’Inclusione come diritto di giustizia sociale” sarà il tema del Convegno di presentazione del progetto “I.T.I.A. Intese Territoriali di Inclusione Attiva” dell’Ambito Territoriale Sociale A02 che si terrà il giorno 7 febbraio alle ore 16.30 presso il Centro comunale P. Campanello di Torrette di Mercogliano

Il Consorzio per il Welfare Integrato dell’Ambito A02 (Mercogliano – Monteforte irpino – Contrada – Forino – Ospedaletto d’Alpinolo –  Sant’Angelo a Scala – Summonte), proponente e beneficiario del Progetto I.T.I.A. dell’Ambito Territoriale Sociale A02, ammesso a finanziamento dalla Regione Campania con D. D. n. 98 del 10/04/19 nell’ambito del POR Campania FSE 2014/2020, Asse II Inclusione Sociale, venerdì 7 febbraio p.v., alle ore 16.30, presso il Centro Polifunzionale P. Campanello, terrà il Convegno di presentazione del progetto dal titolo “L’Inclusione come diritto di giustizia sociale”.mercogliano

Il progetto che prevede la realizzazione di interventi di contrasto alla povertà, attraverso azioni di sostegno alle persone svantaggiate e a rischio di esclusione, si rivolge ai residenti del predetto Ambito in condizioni di svantaggio economico e sociale ed ha una durata complessiva di 30 mesi.

Le diverse attività previste e che già si stanno attuando a partire da novembre 2019, sono realizzate in collaborazione con i partner del progetto: La Goccia Società Cooperativa Sociale A.R.L. Onlus, Consvip Scarl, CST UIL Avellino Benevento, ConfCooperative Campania.

Il progetto, approvato per un valore complessivo di 686.600,33 euro, ha visto nascere il Centro di Inclusione Territoriale presso il Centro P. Campanello di Mercogliano e si articola in quattro azioni progettuali: Azione A) Servizi di supporto alle famiglie; Azione B) Percorsi di empowerment; Azione C) Tirocini di inclusione persone con disabilità; Azione C) tirocini di inclusione Persone Svantaggiate

Con il progetto I.T.I.A si mira alla costruzione di percorsi personalizzati, finalizzati al raggiungimento di una piena autonomia delle persone che vivono situazioni di disagio, in una logica di allontanamento dalla mentalità assistenzialistica e in una modalità di piena collaborazione ed attivo coinvolgimento dei servizi territoriali socio-assistenziali e di inclusione attiva.

L’Inclusione come diritto di giustizia sociale sarà il tema intorno al quale interverranno al Convegno: l’Assessore della Regione Campania alle Politiche sociali Lucia Fortini, il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Consorzio Carmine De Fazio, il Presidente del CDA del Consorzio Carmela Argenziano, il Sindaco del Comune di Mercogliano Vittorio D’Alessio unitamente ai Sindaci, Assessori e delegati dei Comuni dell’Ambito A02. Interverranno anche i rappresentanti dei partner del progetto, i quali spiegheranno le attività già in essere e quelle che partiranno a breve.

«L’inclusione non è una concessione o solamente una possibilità, dichiara il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Consorzio Ambito A02 Carmine De Fazio, ma deve essere un diritto che crei giustizia, equità, consentendo a tutti di essere riconosciuti a pieno titolo cittadini con il diritto a esigere i diritti e il dovere di risponderne responsabilmente. Nella prospettiva di una società giusta, l’inclusione è la possibilità di rendere sempre più civile una società, un processo che, aprendo tutti i soggetti alla piena accettazione dell’altro in quanto persona e soggetto dotato di dignità, mira a rendere i soggetti attivi e partecipi nella comunità».

Tutti i dettagli del progetto saranno illustrati durante il convegno, e sarà data comunicazione pubblica di tutti i servizi gratuiti ai quali possono accedere tutti i soggetti in condizioni di svantaggio che necessitano di supporto piscologico, legale, amministrativo, di orientamento al lavoro, di mediazione familiare, di un momento laboratoriale, nella prospettiva di una “società giusta”.

L’Iniziativa è realizzata con il cofinanziamento dell’Unione Europea.

Il Presente vale anche come invito e si ringrazia anticipatamente per l’ampia diffusione.

Leggi anche