domenica - 9 Maggio 2021

Ariano, Franza riunisce il Comitato dei Sindaci

Il Sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza riunisce il Comitato di Rappresentanza dei Sindaci per l’Ambito Territoriale dell’Asl Enrico Franza, il Sindaco di Ariano Irpino,...
More

    Mercogliano, domenica la VI Camminata Rosa per la prevenzione al seno

    Ultime Notizie

    Il 29 Settembre si potrà veder camminare il “millepiedi rosa” tra le strade di Avellino e Mercogliano. Migliaia di persone per un unico messaggio: “La prevenzione è vita”

    “Io ho conosciuto il Dott. Iannace e le associazioni AMDOS (Associazione Meridionale delle Donne Operate al Seno) e AMOS ( Associazione Meridionale Operati al Seno)  forze motrici di questo evento e da quando a mia madre é stato diagnosticato il tumore al seno, io e la mia famiglia abbiamo sposato questo modo di fare, questo stile di vita, che è quello della prevenzione”. Le parole di Federica, figlia della presidentessa ADMOS Mercogliano, uscita vittoriosa dalla malattia, fanno da incipit.mercogliano

    - Advertisement -

    Il concetto principale della camminata rosa è uno: la prevenzione è vita. Continua dicendomi “Dal cancro alla mammella si guarisce, e in tutto questo la prevenzione e quindi la scoperta della malattia nella fase iniziale giocano un ruolo fondamentale. Questo è il messaggio che il Dott. Iannace e le associazioni vogliono trasmettere a tutti”.

    Cos’è l’Amdos?

    L’ADMOS, nasce del 2005 ed è composta da donne guarite spinte da uno scopo comune: aiutare quelle ancora in cura. Uno degli obbiettivi principali è la diffusione e conoscenza della prevenzione per questa malattia troppo spesso sottovalutata.

    ADMOS Mercogliano si impegna in ciò anche tramite, la sempre più riuscita, “Camminata rosa” con il sostegno di Amos irpine, Noi in Rosa, Oltre il Rosa la Forza della Vita e Pro Loco Atripaldese. Figura da non omettere è il Dott. Carlo Iannace, senologo della Breast Unit dell’Ospedale Moscati di Avellino.

    In più contribuiscono il patrocinio del Consiglio regionale della Campania, della Provincia di Avellino, dei Comuni di Avellino e Mercogliano, dell’Arcidiocesi di Avellino, dell’organizzazione Europa Donna Italia, dell’A.O. Moscati di Avellino, della Favo, dell’Unpli Campania, della Confcommercio Avellino.

    “Quando parlo della camminata rosa tendo a chiudere gli occhi e sorridere. È un’emozione così forte che mi travolge ogni volta. È un inno alla vita ed alla gioia. È poter dire sono ancora qua, ho vinto io…” A parlare questa volta è Virginia, vicepresidentessa ADMOS Mercogliano, la quale ad una domanda precisa mi risponde così: “Le emozioni sono tante, credimi, soprattutto quando siamo li tutte insieme alla partenza ed io stringo le mani a mio figlio e Ivano,mio marito…”.

    Il Programma

    Dunque migliaia saranno le donne, uomini e bambini che marceranno lungo le strade di Avellino e Mercogliano, per essere più precisi ecco le tappe in cui si potrà ammirare il “millepiedi rosa”: Alle ore 9.00 avrà inizio la marcia con il taglio del nastro in viale San Modestino, Mercogliano.

    Successivamente si passerà per Via Serroni (frazione di Valle) fino ad arrivare ad Viale Italia; Non sarà una semplice passeggiata, a far da contorno ci saranno musica, balli e momenti in cui saranno  protagoniste testimonianze di donne “combattenti”.

    Infine, ultima tappa sarà la Chiesa del SS Rosario, corso Vittorio Emanuele ad Avellino in cui il Vescovo, Monsignor Arturo Aiello, celebrerà la Santa Messa, al termine della quale ci sarà un’esplosione di rosa nel cielo (non è stato ancora specificato il come), dato che quest’anno  la marcia sarà plastic free, dunque non volerà alcun palloncino a differenza del solito e lungo il percorso si potranno riempire le borracce rosa in metallo.

    Inoltre, sono numerosi i comuni che parteciperanno, come per esempio Bagnoli Irpino, Montella, San Martino Valle Caudina, Baiano, Sant’Angelo a Scala, Sirignano, Lacedonia, San Leucio, Pietrastornina, Lioni, e molti paesi irpini, del salernitano e Sannio. Ancora, durante questi giorni i principali monumenti dei paesi si sono “illuminati di rosa”, tramite l’iniziativa “Monumenti in rosa” in segno di solidarietà.

    “La condivisione, l’allegria, la speranza, le cicatrici lasciate dalla malattia, le lacrime di gioia di chi ce l’ha fatta e di dolore di chi ricorda una persona cara che non c’è più fanno e rendono questa camminata, una camminata per la vita…”, – Federica.

    Leggi anche:La camminata rosa, quanta vita e quanta forza

    Latest Posts