A Mirabella Eclano è di scena la Storia



0

Tre appuntamenti a Mirabella Eclano, dal 29 al 31 agosto, dedicati alla storia. L’antica Aeclanum rivive attraverso il teatro, la musica e l’enogastronomia

Mirabella Eclano riscopre e racconta il proprio passato grazie all’iniziativa realizzata dall’Assessorato al Turismo ed agli Eventi del Comune in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Campania.

Si parte il 29 agosto (ore 21:00), presso il Parco Archeologico, con la rievocazione storica dell’assedio di Aeclanum, evento risalente all’89 a.C. quando il generale Silla intervenne per sedare la ribellione della città la cui popolazione, come altre, era insorta contro Roma per rivendicare la propria libertà e il diritto di cittadinanza. I protagonisti della vicenda saranno interpretati da Fabrizio Nevola (Silla), Peppe Barile (Petronio) e Rosa Maria Agostino (Livia). Attori e figuranti in costume riproporranno l’episodio storico attraverso dialoghi ed intermezzi musicali. I testi originali sono a cura di Laura Del Verme, studiosa di archeologia greca e romana.

Mirabella Eclano
Il maestro Espedito De Marino

Il pubblico avrà la possibilità di percorrere l’intero tracciato urbano riportato alla luce dagli scavi archeologici visitando così un’area che da anni è al centro di un impegnativo lavoro di valorizzazione per consentirne una fruizione consapevole.

Si prosegue il 30 agosto (ore 21:00), sempre nella cornice del Parco Archeologico, con il concerto di Espedito De Marino e la Premiata Orchestra per la Musica Napoletana d’Autore. De Marino, maestro di chitarra classica e direttore artistico di enti privati e di Stato, è un artista pluripremiato in Italia e nel mondo, fondatore nel 2011, insieme a Roberto Murolo, Aurelio Fierro, Bruno Venturini, Sergio Bruni e Mario Maglione, della Scuola della Canzone Napoletana Roberto Murolo, Citta’ di Scafati (Salerno).

La manifestazione si concluderà con un particolare itinerario enogastronomico. L’ultimo appuntamento, il 31 agosto, prevede infatti una cena spettacolo a Villa Orsini. Un pasto inconsueto a base di ricette e sapori della Roma imperiale, accompagnato da un reading teatrale dal titolo “Il futuro ha un cuore antico”, a cura di Peppe Barile su testi originali di Laura Del Verme.

Leggi anche