A Montefusco un arresto per danneggiamento aggravato e resistenza

0
A Montefusco un arresto per danneggiamento aggravato e resistenza

A Montefusco, arrestato un ventottenne marocchino che ha danneggiato sette autovetture, per poi aggredire i Carabinieri giunti sul posto

A Montefusco alle prime ore dell’alba, in seguito ad una richiesta d’intervento pervenuta al 112, i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano hanno tratto in arresto un ventottenne di origine marocchina, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di danneggiamento aggravato, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

A Montefusco un arresto per danneggiamento aggravato e resistenzaLa pattuglia intervenuta, già in servizio perlustrativo sul territorio, sul luogo ha trovato un giovane che, armato di un bastone in legno, stava danneggiando diverse autovetture parcheggiate in località Sant’Egidio. Dopo pochi minuti sul posto è giunta anche una Gazzella dell’Aliquota Radiomobile.

Valutata la situazione, i Carabinieri hanno cercato invano di tranquillizzare l’esagitato. L’uomo, per tutta risposta, in una rapida escalation di livore dapprima ha inveito e poi si è scagliato contro i militari. Bloccato e disarmato, il giovane è stato condotto presso la Caserma di Mirabella Eclano. Il bastone è stato ovviamente sottoposto a sequestro.

Alla luce dei fatti lo stesso è stato quindi, d’intesa con la Procura della Repubblica di Benevento, dichiarato in stato di arresto e, successivamente alle formalità di rito, condotto presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino in attesa di giudizio, che si terrà appunto presso il Tribunale sannita.