martedì - 24 Maggio 2022
More

    Montella, al momento nessun Biodigestore in programma

    Ultime Notizie

    Dopo la notizia diffusa in questo pomeriggio di un impianto di stoccaggio dei rifiuti organici (biodigestore) arriva la risposta dell’Amministrazione comunale di Montella

    “L’Amministrazione comunale di Montella intende chiarire che ad oggi non è stato rilasciato alcun tipo di autorizzazione tesa alla realizzazione di un biodigestore nel proprio territorio. Qualsiasi proposta eventualmente avanzata sarà attentamente vagliata dall’Ente sotto tutti i profili urbanistici, ambientali, tenendo debitamente in conto i vincoli territoriali presenti. Altra informazione al riguardo non corrisponde al vero!”.

    - Advertisement -

    Questo è quanto dichiarato dall’Amministrazione comunale che fa presagire che al momento non sono state definite sul territorio della cittadina altirpina alcune autorizzazioni per questo tipo di intervento.

    Come scrive Irpiniatv “La Regione dà il via libera a una iniziativa privata per la realizzazione di un impianto di trattamento dell’umido nell’area Pip di Montella. Il progetto è della PlastiMontella Srl, che ottenute le autorizzazioni può ora iniziare a costruire il biodigestore. Il sindaco Buonopane sostiene di non saperne nulla e di non essere stato coinvolto o informato. Da zero impianti alla possibilità del raddoppio. Rifiuti, in Regione è arrivata la richiesta di un nuovo biodigestore per il trattamento dell’umido e del verde. Questa volta la proposta non è del pubblico o di qualche comune, ma arriva da un privato.

    La Plastimontella srl ha presentato a Palazzo Santa Lucia il progetto di riqualificazione del proprio complesso industriale, collocato in area Pip del comune di Montella, per trasformarlo in un impianto di trattamento di frazione organica e verde. Una proposta ben accolta dagli uffici della regione: “L’intervento – spiega la nota di replica – contribuisce alla realizzazione dell’impiantistica necessaria per il territorio regionale, in linea con la pianificazione regionale di settore, che mira a garantire il principio di prossimità”.

    Studiato il progetto, gli uffici di Napoli danno il loro consenso a tutte le rassicurazioni presentate dalla Plastimontella da un punto di vista ambientale, e aggiungono che, come è stato per Chianche, non ci sarà la necessità di ottenere la valutazione di impatto ambientale.

    Contattato telefonicamente, il sindaco di Montella Rino Buonopane sostiene di non sapere nulla del progetto e di non essere stato coinvolto o informato.

    Ottenute tutte le autorizzazioni, a questo punto la Plastimontella può andare avanti spedita con il suo investimento, che permetterà alla provincia di Avellino di aver il suo primo biodigestore, seppur gestito da privati, in attesa di quello di Chianche”.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts