Montella, controlli dei Carabinieri: denunce e patenti ritirate

0
Montella

Controlli dei Carabinieri nel territorio di Montella: cinque persone denunciate, tre patenti ritirate e diverse contravvenzioni 

Il Comando Provinciale di Avellino ha predisposto una serie di servizi straordinari per il controllo del territorio della Compagnia di Montella.

L’articolato dispositivo, eseguito con l’impiego di numerosi uomini e mezzi, ha permesso di effettuare perquisizioni e controlli, con il risultato di cinque persone denunciate in stato di libertà, tre patenti ritirate nonché una serie di contravvenzioni per violazioni alle norme del Codice della Strada, per un importo di alcune migliaia di euro.

I mirati controlli posti in essere hanno permesso di un deferire tre giovani che si erano messi alla guida dopo aver abusato di sostanze alcooliche o assunto droghe.

Montella, GrottaminardaIn particolare, a un 25enne di Villamaina e a una 20enne di Atripalda è stato riscontrato un tasso alcoolemico superiore al limite consentito per la guida. Un 45enne di Montella, alla luce dell’acclarata sintomatologia, invitato a sottoporsi alle previste verifiche si è rifiutata, ammettendo comunque di avere assunto cocaina ed eroina.

Per loro è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, il ritiro delle patenti di guida (per la successiva sospensione che potrà arrivare anche a 2 anni), e l’affidamento delle autovetture a persone idonee.

A seguito di richiesta d’intervento, un 70enne di Calabritto è stato denunciato alla citata Autorità Giudiziaria in quanto ritenuto responsabile di esercizio abusivo delle proprie ragioni e violenza privata: pensando di risolvere un’annosa problematica, arbitrariamente ha delimitato un parcheggio condominiale occupando l’ingresso ed impedendone di fatto il passaggio agli altri condomini.

Deferito in stato di libertà anche un uomo di Volturara Irpina, ritenuto responsabile di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere: lo stesso è stato sorpreso in possesso di un’ascia di cui non era in grado di motivarne il porto.