A Montella le famiglie raccontano la loro vita con l’autismo

0
montella

Alle ore 16, presso la scuola primaria “G. Palatucci” di Montella, un incontro con le famiglie che vivono quotidianamente l’autismo

Si terrà nel pomeriggio, alle ore 16.00, presso il plesso Scandone dell’Istituto Comprensivo “G. Palatucci” di Montella, in  via don Minzoni, l’incontro promosso dall’associazione “Noi, un sorriso e gli autismi” per raccontare, attraverso l’esperienza diretta delle famiglie, le peculiarità, le emozioni, le esigenze dei bambini autistici.

La scuola di Montella rappresenta senza dubbio un esempio di inclusione, non solo rispetto ai suoi alunni autistici, e per il secondo anno collabora con l’associazione “Noi, un sorriso e gli autismi“, cercando di sensibilizzare rispetto a questo disturbo ancora poco noto, di dare informazioni, ma soprattutto di creare una rete territoriale virtuosa che unisca le famiglie, i cittadini, le istituzioni e gli operatori del settore.

All’incontro parteciperà anche il dr. Antonio Acerra, direttore del dipartimento di salute mentale dell’Asl AV 1 e probabilmente figura di riferimento del centro per l’autismo che dovrebbe sorgere presso l’ Ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi. I tempi per l’apertura, purtroppo, non sono brevi, ma rincuora il fatto che nel territorio Irpino possa sorgere una struttura pubblica di riferimento per le famiglie ed i ragazzi autistici, spesso privi anche dell’assistenza di base (la legge regionale, che avrebbe dovuto segnale la svolta, è da mesi al vaglio della Corte Costituzionale per una presunta illegittima legata soprattutto alla copertura economica).

Interverranno anche la dirigente scolastica, Mariacarmela Iorio, e l’assessore con delega ai servizi sociali del Comune di Montella, avv. Giovanna Moscariello, che hanno contribuito anche quest’anno a sensibilizzare sull’autismo la cittadinanza, illuminando di blu la scuola nella Giornata Internazionale della Consapevolezza sull’Autismo. A loro si affiancherà la presidente dell’associazione organizzatrice, Imma Faravolo, che da anni si dedica alle famiglie e si batte per la piena tutela dei diritti degli autistici.

Le famiglie, protagoniste vere dell’incontro, si racconteranno e, grazie alla moderatrice d.ssa Maddalena Erculanese – psicologa infantile e logopedista – condivideranno paure, ansie, ma anche gioie e soddisfazioni di chi si trova a convivere quotidianamente con l’autismo.