Montella,”Francesco d’Incanto” sfidando la pioggia



0
montella

Si è aperta ufficialmente la 19° edizione di “Francesco d’Incanto” l’ appuntamento che coniuga fede, cultura, spettacolo e che da anni fa del Convento di San Francesco a Montella un punto di riferimento

Si è aperta stamattina la nuova edizione di Francesco d’Incanto“, evento religioso che da anni anima il meraviglioso convento di San Francesco a Folloni di Montella con appuntamenti culturali, musicali e per bambini.

Stamattina si sarebbe dovuta tenere la tradizione e suggestiva benedizione degli animali, ma la pioggia ha costretto i frati a rimandare la cerimonia a domenica 9 ottobre, sempre alle ore 11. Si tratta di una celebrazione dedicata soprattutto a quegli animali che accompagnano molti montellesi nel loro lavoro, ma che da diversi anni vede la partecipazione dei più diversi animali da compagnia, per la gioia soprattutto dei più piccoli.montella

Alle ore 19 è atteso l’arrivo della fiaccola della Pace che il gruppo podistico di Montella consegna ai frati dopo il lungo cammino da Assisi. Questa sera è previsto inoltre, lo spettacolo di Agostino Tordiglione, che porta a Montella il suo “Craj Vene Live Tour“.

Domani, alle ore 20, si svolgerà il palio del sacco ed in serata c’è attesa per lo spettacolo di Nandu Popu, cantante dei Sud Sound System, che presenta “Salento Fuoco e Fumo Unplugged Show“, un monologo tratto dall’omonimo romanzo, accompagnato dai brani dell’autore e dalla Smoke’N’Fire  band.

montellaInfine martedì 4, giorno del santo, appuntamento alle 17 con la “marcia della Fratellanza” e con l’accensione della lampada dei comuni da parte dei sindaci di tutti i paesi irpini. Ad animare la serata, invece, i Bottari di Portico e Macerata che riscalderanno i cuori prima degli attesi fuochi d’artificio come da tradizione affidati a Gelsomino Di Trolio.

Nel corso della tre giorni di celebrazioni sarà anche possibile vedere esposti i lavori di tre artisti locali: Rachele Branca, con le sue sculture, Margherita Gramaglia, con i suoi dipinti su legno e Silvestro Pizza con le sue creazioni con materiale naturale, come le radici.

Per chi conosce l’evento, inoltre, immancabile l’appuntamento con i calzoni fritti che vengono impastati e preparati nel convento ormai da anni dalle terziarie montellesi.

Appuntamento al Convento di Folloni quindi, a celebrare il “Bene” che quest’anno i frati hanno posto alla base delle celebrazioni.

Leggi anche