Montella, segnalati extracomunitari in arrivo dalla Cina e dall’Africa

Montella

CONTINUANO I CONTROLLI IN MERITO ALL’EMERGENZA SANITARIA covid-19. SENZA ABBASSARE LA GUARDIA, L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LA POLIZIA MUNICIPALE DI MONTELLA PERSEVERANO L’AZIONE ATTA A CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEI CONTAGI

Montella – E’ giusto fare tutto il possibile per aumentare i controlli su chi arriva in Italia da Paesi con circolazione del Covid-19 sostenuta. l’ordinanza del 30 giugno firmata dal Ministro della Sanità prevede l’isolamento per 14 giorni e la sorveglianza sanitaria per chi proviene da tutti i Paesi extra Schengen.

I tamponi all’arrivo sono una misura ulteriore, ma non sostitutiva della quarantena”. Pertanto l’attività di vigilanza da parte degli operatori della Polizia Municipale si è intensificata in questi giorni ove gli arrivi dall’estero sono aumentati; in particolare per alcuni extracomunitari provenienti dalla Cina sono scattate le misure di prevenzione previste dalle normative vigenti di quarantena e di comminazione di sanzioni per non avere ottemperato all’obbligo di comunicare alle autorità sanitarie e di pubblica sicurezza il proprio arrivo a Montella.san michele di serino, moschiano, rotondi, Covid-19 coronavirus -test - ariano irpino

Per altri extracomunitari provenienti dall’Africa, oltre alla misura di prevenzione della quarantena è scattata la segnalazione alla Questura che ha comportato l’immediata espulsione con apposito decreto da tutto il territorio nazionale. Numerose sono le quarantene disposte in atto e per il rispetto delle quali il personale della polizia municipale effettua attenta vigilanza.

E’ da rammentare che per gli stranieri (o Italiani residenti all’estero) provenienti da Paesi non facenti parte dell’UE e/o dell’accordo di Shengen, l’ingresso in Italia continua ad essere consentito, con obbligo di motivazione, solo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza, motivi di salute, e comprovate ragioni di studio.

Il 24 luglio il Ministro della Salute ha firmato un’ordinanza che dispone la quarantena per i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria.

Resta comunque l’obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per tutte le persone fisiche che facciano ingresso in Italia da Stati o Paesi esteri diversi da quelli facenti parte dell’Unione Europea, Stati parte dell’accordo di Schengen, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano ovvero che vi abbiano soggiornato nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia.

In questa ottica si va ad inserire la nuova ordinanza del Presidente della Regione Campania “De Luca”, la n. 63 del 24/7/2020, pubblicata sul BURC n. 152 di pari data, con la quale, altre alle misure di quarantena già illustrate, sono previste le seguenti disposizioni:

– Blocco dei mezzi pubblici (bus e treni) se a bordo vi è un passeggero privo di mascherina, che sarà multato e fatto scendere.

– Previsto il massimo della sanzione (1.000 euro) per chiunque non indossi la mascherina ove già previsto dalle ordinanze regionali (tutti i luoghi al chiuso, in particolar modo negli esercizi commerciali, e di somministrazione, i quali potranno subire anche la chiusura per 15 giorni). Si ricorda che è obbligatorio portare con sé la mascherina; scattano pertanto i controlli su tutto il territorio comunale, confidando sul senso di responsabilità dei cittadini affinché vengano segnalati arrivi da parte di stranieri che possono sfuggire al controllo delle autorità.

CONTINUA SU AVELLINO ZON

Letture Consigliate