Montemiletto: al Castello della Leonessa divampa “Fabula Ignis”



0
montemiletto

Tutto pronto a Montemiletto per “Fabula Ignis”, il Falò alla Corte dei Tocco: dal 28 al 30 dicembre si rinnoverà la tradizione del focaraccio in onore dell’Immacolata con una rievocazione storica ambientata nel XVIII secolo

A Montemiletto le festività natalizie saranno rischiarate dal fuoco del falò della corte dei Tocco: il 28, 29 e 30 dicembre si svolgerà Fabula Ignis, manifestazione ambientata nel XVIII secolo che vuole far rivivere le atmosfere legate al tradizionale focaraccio con cui il Principe Leonardo Tocco omaggiava l’Immacolata Concezione.

L’evento coinvolgerà l’intero borgo antico di Montemiletto ma avrà il proprio centro vitale nell’imponente Castello della Leonessa: da qui si snoderà un percorso suggestivo, tra vicoli, stradine e palazzi nobiliari, grazie al quale il visitatore verrà condotto in un viaggio emozionale che unirà storia, tradizioni, cultura e sapori. Sarà allora un’esperienza dei sensi in grado di ammaliare tutti coloro che si lasceranno catapultare indietro nel tempo di circa trecento anni per rivivere i fasti della gloriosa stirpe dei Tocco. L’atmosfera verrà poi resa ancor più evocativa grazie al teatro itinerante e alle coinvolgenti esibizioni di artisti di strada, trampolieri, mangiafuoco ed equilibristi.montemilettoFabula Ignis è frutto dell’impegno e della cooperazione tra la locale Amministrazione Comunale, capeggiata dal Sindaco Agostino Frongillo, e le associazioni operanti sul territorio, prima fra tutte la Pro Loco “Mons Militum guidata dal Presidente Florindo Garofalo. Di questa sinergia è orgogliosa Giuseppina Meola, direttore artistico della kermesse e assessore alla cultura:

“L’evento coinvolgerà l’intera comunità di Montemiletto per accogliere al meglio turisti provenienti da tutta la Regione Campania. Il nostro obiettivo è preservare la tradizione del falò, inserendola in un contesto storico che è quello del 1700 ricostruito attraverso un’attenta rievocazione. Quindi un salto nel passato per vivere la fabula del sogno che coinvolge la magia del Natale”

Il Castello, infine, farà da cornice a mostre di arte presepiale allestite da Daniele Musto e da Giovanna Caracciolo che, per l’occasione, esporrà anche la sua opera premiata nel 2016 alla Mostra dei Cento Presepi di Roma. Non mancheranno stand enogastronomici che consentiranno di assaporare piatti locali tipici della tradizione natalizia.

Fabula Ignis ha ottenuto il cofinanziamento della Regione Campania essendo stata inserita nel POC Campania 2014-2020 e avendo beneficiato della “misura in materia di rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”.

Leggi anche